Italiano quadcross: Turrini allunga, Pozzi-Ravera resistono

Stampa

Al Malandrone, nella penultima prova del campionato, Versaci conquista in anticipo il titolo della Sport – Annunciati i convocati della squadra azzurra al Nazioni
Comunicato stampa FXAction 20.07.2021

Castellina Marittima – Un titolo anticipato (oltre a quello già vinto da Andrea Zucca nella J250), passi avanti importantissimi nella lotta per gli allori delle varie categorie e i nomi delle squadre azzurre in gara al Quadcross e sidecarcross delle Nazioni. Questo il bollettino che arriva dalla pista del Malandrone, a Castellina Marittima, dove si è corsa la quinta e penultima prova della stagione 2021 del campionato italiano quadcross & sidecarcross 24MX.

Nella Qx1 internazionale Patrick Turrini (Yamaha – Enduro Sanremo) risponde con vigore al forcing lanciato da Simone Mastronardi (Yamaha – Piccirilli): il campione in carica vince tutte e tre le manche, compresa la Supercampione, e riprende margine in vetta al campionato. Mastronardi chiude la trasferta in Toscana al terzo posto, dietro anche a Paolo Galizzi (Yamaha – GF racer), che lo precede nella finale Supercampione. Ora in classifica tra Turrini e Mastronardi ci sono 23 punti, poco meno di quelli che si ottengono con una vittoria di manche.

 

Patrick Turrini - ph. Carlo Rigoletto

Nel sidecarcross c’è l’affondo dell’equipaggio Lasagna-Lasagna (Trasimeno), che conquista finalmente la sua prima vittoria stagionale con un secondo e un primo di manche. Dietro ai campioni in carica, al secondo posto, il duo capolista Pozzi-Ravera (Gardone Riviera), che difende ottimamente la sua leadership totalizzando gli stessi piazzamenti (e quindi gli stessi punti) di Lasagna-Lasagna. A una gara dalla fine del campionato, i leader conservano 10 preziose lunghezze di vantaggio sui rivali. Sul podio del Malandrone c’è posto anche per Bernardini-Pasqui (Baglioni), che salgono così al terzo posto anche in campionato.

 

Partenza sidecarcross - ph. Yuri Benci

Con la quinta vittoria su cinque gare disputate, Christian Versaci (Yamaha – Team quad Tity & Amarenas) si assicura matematicamente il titolo italiano della quad Sport con una prova d’anticipo. Alle sue spalle al Malandrone il ceco Jan Brhel e Leonardo Cazzulo (Yamaha – Piccirilli).

Davide Gigli (Yamaha – Garfagnana) si aggiudica la Veteran e allunga in testa alla classifica su Alessandro Fontanazzi (Kawasaki - Team quad Tity & Amarenas), secondo al Malandrone. Terzo posto per il ceco Jaroslav Faktor (KTM).

Christian Versaci - ph. Carlo Rigoletto

Andrea Zucca (KTM – Gf racer) vince ancora l’assoluta della J250, di cui aveva già conquistato il titolo nella scorsa gara di Paroldo, ma perde l’imbattibilità in campionato, con il ceco Jiri Brhel che gli strappa il successo in gara-1 e ferma la sua serie positiva, chiudendo però al secondo posto di giornata. Terza posizione per Marco Salustri (KTM – Monaco).

La categoria Trofeo va a Simone Chiappone (Yamaha – GF Racer), che con questo successo passa in testa al campionato. Lorenzo Alfaroli (KTM – Empoli racing) si piazza secondo e Roberto Vendetta (Suzuki – Petriglia racing) terzo.

 

Pozzi-Ravera e Lasagna-Lasagna - ph. Carlo Rigoletto

Nel weekend del Malandrone, la Federazione Motociclistica Italiana ha annunciato i nomi dei convocati nella squadra azzurra in gara al Sidecarcross & quadcross delle nazioni, in programma il prossimo 2 e 3 ottobre a Dardon Gueugnon, in Francia. Per le tre ruote l’Italia sarà rappresentata da Pozzi-Ravera, Bernardini-Pasqui e Lasagna-Lasagna. Nei quad, invece, le speranze tricolori sono riposte in Turrini, Mastronardi e Galizzi.

Ma prima di pensare al Nazioni, c’è da concludere e assegnare i titoli del campionato italiano quadcross & sidecarcross 24MX. I piloti si ritroveranno il 12 settembre sulla pista di Esanatoglia per contendersi gli ultimi punti in palio.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy