clip image028 clip image030

logo fmi

Trofeo delle Regioni: vince il Veneto, ma è festa per tutti

Memorabile, ogni anno di più. Il Trofeo delle Regioni “Alberto Morresi” – Red Bull Mx Superchampions di motocross conferma ancora una volta la sua eccezionale bellezza con un’edizione, la 2018, praticamente perfetta sotto tutti i punti di vista.
A Castiglione del Lago, sulla sempre bellissima pista di Gioiella, il 13 e 14 ottobre si è consumata una vera e propria festa di passione e sport.

Impeccabile l’organizzazione, curata in sinergia da motoclub Trasimeno, FXAction e Federmoto, con la collaborazione del media partner XOffroad e di Red Bull. Partecipazione delle regioni ai massimi, con 19 territori rappresentati e 226 piloti al via. E, dulcis in fundo, gare incredibilmente emozionanti, con la vittoria finale decisa solo all’ultimo giro dell’ultima manche.


Ismaele Guarise (Veneto)


Michele Dal Bosco (prov. Trento)


Dawid Ciucci (Umbria)


Paolo Ricciutelli (Abruzzo)

Nella MX1 spazio alle regioni outsider, con successo assoluto di Paolo Ricciutelli (Honda – Abruzzo), secondo e primo di manche, davanti a un regolare Alfredo Memoli (Husqvarna – Campania), terzo e secondo. Alessandro Lentini (Husqvarna – Lazio) alterna la vittoria in gara-1 al quinto posto nella seconda uscita.

Nella Veteran Michele Dal Bosco (Yamaha – Trento) approfitta dei problemi in avvio di gara-2 del favorito Cristian Stevanini (Husqvarna – Veneto) e, con un secondo e un primo posto, vince la categoria. Stevanini, primo e terzo, è secondo di giornata, davanti a Tiziano Peverieri (Honda – Marche) e Graziano Peverieri (Yamaha – Marche), appaiati a quota 7 punti.

La MX2 va a un solidissimo Ismaele Guarise (Husqvarna – Veneto), con un primo e un secondo posto di manche. Ma la sorpresa è Leonardo Angeli Jr. (KTM – Umbria), che, sulla pista di casa, trova una prestazione superba, conquistando una terza e una prima posizione. Sfortuna per Andrea Vendruscolo (Yamaha – Lombardia), rallentato da un piccolo problema meccanico nella seconda manche, mentre stava cercando l’attacco su Angeli: per lui un secondo e un terzo posto.

A decidere l’ottava edizione del Trofeo delle Regioni è la manche conclusiva della 125. Dietro all’imprendibile dominatore Dawid Ciucci (KTM – Umbria), Pietro Razzini (Husqvarna – Emilia Romagna), Gioele Palanca (Husqvarna – Marche) e Luca Borz (Yamaha – Trento) si contendono la piazza d’onore. Ma ancora più decisiva è la lotta tra Veneto e Lombardia, che concludono l’ultima batteria a pari punti, dopo una serie infinita di colpi di scena.

A risolvere l’ex-aequo è la discriminante dei migliori piazzamenti individuali. I successi di Guarise e Stevanini regalano al Veneto la quarta vittoria in otto edizioni del Trofeo delle Regioni “Alberto Morresi”. Sorriso dolceamaro sul podio per la Lombardia, sconfitta per qualcosa meno di un dettaglio. A completare il podio sono le Marche, che rimangono in zona medaglie dopo il successo dell’anno scorso a Cavallara. Quarta e quinta posizione per la Toscana e il Piemonte.

Ecco i nomi della compagine veneta vincitrice del trofeo: Davide Tomizioli, Cristian Stevanini, Alessandro Saretta, Andrea Cogo, Stefano Sonego, Andrea Storti, Giacomo Zancarini, Ismaele Guarise, Paolo Ermini, Matteo Fiamin, Davide Reggiani e Nicolò Gaspari.

TROFEO DELLE REGIONI “ALBERTO MORRESI” – ALBO D’ORO
2011 (Castiglione del Lago) – Marche
2012 (Fermo) – Toscana
2013 (Ponte a Egola) – Toscana
2014 (San Severino Marche) – Lombardia
2015 (Esanatoglia) – Toscana
2016 (Castellarano) – Veneto
2017 (Cavallara di Mondavio) – Marche
2018 (Castiglione del Lago) - Veneto

 

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction - Foto FXAction/Castellani
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy