clip image028 clip image030

logo fmi

A Cavallara ottimo spettacolo

1 compagnoneA Cavallara si è disputata la seconda prova del Campionato Italiano Senior di Motocross. 122 i piloti verificati per questo secondo appuntamento. La pista ben preparata dallo staff del Cross Club Cavallara ha permesso lo svolgimento di gare belle e combattute, i piloti si sono tutti divertiti e lo spettacolo c'è stato in ogni fase della giornata.

             

Come da time table la partenza della prima gara della giornata era riservata alla categoria Superveteran. A scattare in testa alla prima curva è il lombardo Cannella che ha mantenuto la prima posizione per poco a causa un paio di scivolate. Giachè è partito molto bene anche lui e con l'errore di Cannella ha preso il comando della corsa guadagnando metri preziosi ed andando vincere indisturbato, Bennati è secondo e primo della MX2 e pure lui guida costante fino alla fine aggiudicandosi il secondo posto, terza pizza per Mencarelli, quarto Roberto Costa e Norbert Lantshner rallentato da problemi con gli occhiali.

Non c'è storia in gara 2 con Manlio Giachè imbattibile a Cavallara, vince anche gara 2 dominandola dall'inizio alla fine, una superlativa prestazione per il pilota del Moto Club Settempedano che si aggiudica anche l'assoluta. Alle sue spalle un ottimo Costa, terzo Cannella, quarto Bennati, primo della MX2, quarto Chiappa.

             

Dopo i Superveteran è stata la volta della manche Veteran MX1 e MX2. Porcile è partito molto bene e guida al comando per circa un giro poi viene subito attaccato da Fabio Occhiolini che lo sorpassa, i due fratelli Peverieri però sono motivati più che mai e non si arriva a metà gara che Tiziano Peverieri, con la moto artigianale MPA, passa al comando alla gara, in terza posizione resiste Occhiolini che poi deve  mollare e lasciare il passo a Graziano Peverieri che cerca di avvicinarsi al fratello. I due Peverieri giungeranno al traguardo nell'ordine, mentre Occhiolini finisce terzo.

In gara 2 parte in testa la MPA a 2 tempi di Tiziano Peverieri seguito da Coturri, Occhiolini si porta subito in seconda posizione mentre alle sue spalle i due compagni di squadra Coturri e Bandini. Bandini scivola e si ritrova sesto. Prosegue la galoppata di Tiziano Peverieri che comanda con un buon vantaggio, alle sue spalle Occhiolini vede avvicinarsi Coturri, Morara e Bandini che con grande determinazione riagguanta il gruppetto di testa. Graziano Peverieri è partito male ma cerca di rimontare, è una gara molto bella con Occhiolini ancora in seconda posizione, anche Bandini recupera  fino a sorpassare Coturri e si posiziona terzo, quarto chiude Coturri. Tiziano Peverieri conquista l'assoluta di giornata.

             

Si abbassa il cancello della 125, a metà salita del rettilineo di partenza si toccano un paio di piloti a farne le spese è Tomasiello che sarà costretto al ritiro, la gara prosegue  regolarmente e sarà molto avvincente. Compagnone già dal primo giro transita al comando, Irt in sella ad una Yamaha del 2009 è una furia, passa in seconda posizione forza il ritmo e si porta alle costole di Compagnone, Felice resiste a tutti gli attacchi e la manche si conclude con uno sprint finale fino alla bandiera a scacchi. Alle loro spalle ottima gara di Mantovani, Barbieri, Milani e Frosali che concluderanno nell'ordine. A fine gara colpo di scena dopo i festeggiamenti e le interviste di rito arrivano le prime segnalazioni di mancanza di rispetto della bandiera gialla con la retrocessione di ben 5 piloti tra cui Compagnone, pertanto la manche vede la vittoria di Irt, seconda posizione per Mantovani, terza per Stefano Barbieri.

Gara 2 vede la partenza fulminea di Irt seguito da Mantovani, così transitano al 1 giro, Compagnone parte male e transita molte posizioni dietro. Lucarelli è terzo, Compagnone al quarto giro transita in 5.a posizione e guida cosi forte che vuole conquistare a tutti costi la seconda posizione. Irt controlla su tutti e va a vincere gara 2, alle sue spalle grande prestazione di Mantovani, terza posizione per un determinato Arbini. Compagnone riesce a rimontate fino alla quarta posizione mentre quinto si piazza il pilota del Red Racing, Lucarelli. Irt si aggiudica l'assoluta di giornata. Nota importante in questa categoria la partecipazione della Campionessa del Mondo, Kiara Fontanesi che si è piazzata al 13° e 18° posto, un buon allenamento per lei in vista delle prossime gare mondiali.

             

Gara 1 della categoria Femminile vede al via ben 19 ragazze. Parte in testa subito Francesca Nocera che guida tutta la frazione seconda posizione della ottima Floriana Parrini, terza Giorgia Giudici, la Giorgia Montini riesce a recuperare una posizione e si piazza quarta. Da segnalare che la Erika Lago è stata costretta al ritiro per i problemi alla spalla che la perseguitano fin da inizio stagione.

Parte ancora benissimo Francesca Nocera in gara 2 che prende subito un buon vantaggio sulle avversarie, vantaggio che manterrà fino alla bandiera a scacchi, seconda posizione per la Montini, terza posizione per la Parrini, poi la Giudici. Con questa manche la classifica assoluta di giornata vede prima assoluta Francesca Nocera veramente in forma e in crescita, seconda assoluta Giorgia Montini, terza Floriana Parrini, quarta Giorgia Giudici.

             

La novità della manche Supercampione con punteggio valido per il campionato è una fase molto importante di questo torneo, chi è riuscito a qualificarsi può accaparrarsi ulteriori punti. E' sicuramente la gara più attesa, tutti i migliori delle varie categorie al via. Irt, Giachè e Tiziano Peverieri sono i primi tre che si schierano al cancelletto. Si abbassa il cancello e i trenta piloti si portano velocemente verso la prima curva dove la "HOLESHOT KODAK" è conquistata da Enrico Fusconi, Occhiolini prende il comando ma Tiziano Peverieri prende il comando seguito da Occhiolini e poi la prima 125 con Irt seguito da Compagnone e Fusconi. Una gara eccezionale, 15 minuti più due giri tiratissimi. Irt al quarto giro passa a condure, Peverieri con il suo 300 è secondo, terzo Compagnone, ma ad ogni giro cambiano le posizioni. Le due 125 al quinto giro si portano al comando, una gara entusiasmante, anche dietro c'è una bella lotta tra Pacini e Ombrosi che sorpassano Occhiolini. Al settimo giro Compagnone commette un errore e Irt guadagna metri preziosi, mentre Tiziano Peverieri si rifà sotto. Irt, sempre al comando, si invola verso la vittoria  della gara.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy