Compagnone festeggia il dodicesimo titolo in carriera

Stampa

partenza mantovaPrimi titoli della stagione assegnati in occasione della quarta tappa del Campionato Italiano Motocross Senior disputatosi a Mantova. Nella 125 Felice Compagnone non disattende le aspettative e si aggiudica il titolo con una gara di anticipo. Lo stesso per Adriano Piunti nella SuperVeteran MX2.

compagnone mantovaLa pista è stata ben preparata dal Moto Club Mantovano Tazio Nuvolari nonostante il caldo di sabato e domenica, poi il temporale che si è abbattuto in occasione delle ultime tre manche di giornata non ha creato problemi per la disputa regolare di tutto il restante programma domenicale.

Dunque grande tripudio per Felice Compagnone (Husqvarna-Team Action Shop) che non si è lasciato sfuggire l’occasione di mettere in carniere il suo 12° titolo personale. Già in due occasioni gli era riuscita l’impresa. Un bel traguardo per il frusinate che lo colloca sicuramente tra i piloti italiani più forti di questo ultimo decennio. Felice a Mantova ha corso come fin dalla prima prova di questo campionato: guidando forte e tenacemente, quasi come un ragazzino. Qui a Mantova in gara 1, forse a causa dell'emozione, un piccolo errore di valutazione lo ha penalizzato al cancelletto dove è rimasto incastrato, come un ragazzino appunto, alle prime esperienze. Il piccolo handicap ha reso avvincente l'intera manche che lo ha visto girare a testa bassa fino a concludere la gara alle spalle di Irt, il pilota sloveno che sta animando la vetta di queste gare, dunque una rimonta eccezionale per Compagnone. In gara 2 non ha sbagliato nulla e si è involato all'ennesima vittoria prendendosi gli applausi di tutti i presenti per la conquista anticipata del titolo. Tutto il Team Action Shop, guidato da Cameroni, lo ha portato in trionfo! Onore anche a Stefano Pezzuto (Suzuki-Team RSR) che era partito per cercare di vincere il titolo ma in ogni gara è incappato in guasti tecnici o errori o cadute, rendendo il tutto molto più complicato. Anche a Mantova, in gara 1, il piemontese alla fine del rettilineo di partenza si è agganciato con Brugnoni, conseguenza una caduta impressionante con ripartenza dalle ultime posizioni. Buon quarto posto di giornata per Luca Derosa (Husqvarna-Team Action Shop), secondo in classifica generale. Grande sorpresa (ma non è più una novità) la presenza di Chiara Fontanesi (Yamaha-Fonta Racing) schierata con i maschietti nella 125. Per lei un nono posto nella classifica di giornata.

 

fontanesi mantovaNella Femminile ancora una doppia vittoria per Francesca Nocera (Suzuki-Francy Racing), un monopolio per la giovane che ha lasciato ancora le briciole alle avversarie. Tra queste Floriana Parrini, l’eterna seconda di questo campionato. Due terzi posti per Gloria Giudici.

SuperVeteran anch’essa con una grande novità: il ritorno alle gare di Giuseppe Gaspardone, con la Kawasaki, che si è reso protagonista della sua categoria con due belle manche (la prima vinta). Gaspardone sarà sicuramente al via anche all'ultima prova di Galaello. A 59 anni suonati il “Gaspare” che tutti ricordiamo non ha perso lo smalto e lo stile di un tempo. Grande prestazione anche per Adriano Piunti, che si è aggiudicato la seconda gara, ma maggior soddisfazione per essersi aggiudicato il titolo della SuperVeteran MX2 con una prova d’anticipo. Al comando della MX1 c’è sempre Giuseppe Canella.

derosa mantovaNon esente da novità anche la Veteran con lo schieramento di Alessandro Zanni presentatosi in sella ad una 250 4T da enduro. Il veneto ha dato vita a due manche bellissime: la prima tutta in rimonta a causa di una partenza non troppo brillante, con attacco finale, vincente, all'ultimo giro su Peverieri dominatore sino a quel momento. La seconda con lo stesso copione della prima. Un gradito ritorno  nel cross quello di Zanni che sicuramente, grazie anche a questa prestazione, lo invoglia a ritornare sicuramente sui tracciati di motocross.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy