clip image028 clip image030

logo fmi

Italiano Veteran e Femminile: prossima fermata ... a Fermo

Torna il campionato per 125, femminile e veterani. Al Monterosato di Fermo è previsto un altro boom di iscritti.

 
Comunicato stampa FXAction 06.06.2018


Luca Borz - Foto Paolo Costa

La quarta prova del campionato italiano 125 Senior, Femminile, Veteran, Superveteran e Master è in programma per il 9 e 10 giugno al “Monterosato” di Fermo. Dopo la gara di fine aprile a San Severino, dunque, si rimane nelle Marche, su un’altra pista dalla storia gloriosa.

Anche in quest’occasione si preannuncia un altissimo numero di partecipanti. Lo staff del moto club Monterosato, in collaborazione con FMI e FXAction, sarà chiamato a gestire circa 200 piloti: un trend che va avanti fin dalla prima prova di Faenza e che non accenna a diminuire.

Con questi numeri, il pubblico non avrà di che annoiarsi. Anche perché le gare finora sono sempre state interessanti e combattute.

A cominciare dalla 125, dove si assiste in tutte le manche a qualche colpo di scena. In testa alla classifica provvisoria c’è Dawid Ciucci (KTM – Fermignanese), che ha dimostrato di essere sempre il più veloce, ma, per vari motivi, è riuscito a vincere soltanto la gara di Faenza. Marco Lolli (KTM – Bonanni) si era imposto a Castel San Pietro, salvo poi rovinare tutto a San Severino, con una prova disastrosa. Sulla pista settempedana, invece, la vittoria è andata a Luca Borz (Yamaha – Ferlu Racing), che è risalito fino al secondo posto nella provvisoria di campionato.

Altri sicuri protagonisti saranno Felice Compagnone (KTM – Celestini), Nicola Matteucci (KTM – Aretina), Gioele Palanca (Husqvarna – Fiamme Oro) e il padrone di casa Marco Lamponi (KTM – Top Rider).

Nella Femminile tutti gli occhi sono puntati su Kiara Fontanesi (Yamaha – Fiamme Oro), che viaggia a punteggio pieno in testa alla classifica. Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake), Elisa Galvagno (Yamaha – Megan Racing) e Floriana Parrini (Honda – Megan Racing) sperano in un passo falso della campionessa per scalare il gradino più alto del podio.


Floriana Parrini - Foto Paolo Costa


Gianluca Faccioli - Foto Paolo Costa

La categoria Veteran vede Tiziano Peverieri (Honda – Fagioli) al comando della MX1. Visto il buon vantaggio in classifica su Massimiliano Riccio (Husqvarna – Achille Varzi), Tiziano aveva manifestato l’intenzione di correre le prossime gare con una vecchia due tempi. Lo farà già a Fermo?

Più complicata la vita per Graziano Peverieri (Yamaha – Fagioli), che è passato in testa alla MX2 dopo San Severino, ma ha un vantaggio molto ridotto su Gianluca Faccioli (KTM – Castel San Pietro) e Andrea Terenzi (Yamaha – Lion Montegranaro).

La Superveteran procede nel segno di Fabio Occhiolini (Honda – Aretina), che finora ha vinto tutte le manche in programma. Alle sue spalle nella MX1 ci sono Marco Ravaglia (Suzuki – Sasso Marconi) e Giovanni Annibaldi (Honda – Wyss). Battaglia più accesa in MX2, anche se Adriano Piunti (Honda – Royal Racing) è riuscito a spuntarla sempre. Dietro di lui inseguono Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani) e Paolo Catalano (KTM – Wyss).

Nella Master MX1 comanda Bruno Cavandoli (Yamaha – Parma), che però a San Severino ha perso molti punti a causa di alcuni errori, facendo riavvicinare Giuseppe Canella (Honda – Rs 77) e il dominatore della gara settempedana Manlio Giachè (Honda – Quarantaquattro Racing). Norbert Lantschner (Honda – Evergreen) è passato in testa alla classifica MX2, approfittando dell’assenza di Furio Franceschi (Honda – Torre Della Meloria).


Beppe Canella - Foto FXAction

Accedendo al portale sigma.federmoto.it nella sezione “Consultazione iscrizioni” è possibile visualizzare l'elenco iscritti di tutte le gare.

 
CLASSIFICHE

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy