clip image028 clip image030

logo fmi

Grandi battaglie a San Severino Marche


Start Femminile

In archivio la terza tappa dell’italiano Senior, Veteran e Femminile con gare spettacolari e successi di Fontanesi, Borz, Peverieri, Ravaglia, Piunti, Occhiolini, Giachè e Lantschner.

 
Comunicato stampa FXAction 30.04.2018

Il campionato italiano 125, Veteran e Femminile ha inaugurato il nuovo layout del “San Pacifico” di San Severino Marche. Lo storico crossdromo maceratese, teatro di innumerevoli gare internazionali, si è presentato arricchito di un nuovo tratto ritmico nella parte alta, ad aggiungere un pizzico di modernità a una pista che ha conservato comunque tutti i tratti distintivi che l’hanno resa celebre negli anni.

I piloti hanno dimostrato di gradire le modifiche e hanno regalato al pubblico delle gare spettacolari. In particolare quelli della 125, in cui ha vinto Luca Borz (Yamaha – Ferlu Racing), al termine di due manche dense di sorpassi e colpi di scena. Dawid Ciucci (KTM – Fermignanese) si è piazzato secondo, a pari punti col pilota trentino, ed è tornato in testa alla classifica di campionato in virtù della giornata disastrosa di Marco Lolli (KTM – Bonanni), solo trentasettesimo. Terzo posto per Gioele Palanca (Husqvarna – Fiamme Oro).


Luca Borz

Nella Femminile è stato ancora un monologo di Kiara Fontanesi (Yamaha – Fiamme Oro), che si è confermata padrona incontrastata della divisione. Alle sue spalle altri nomi già noti: Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake), Floriana Parrini (Honda – Megan Racing) ed Elisa Galvagno (Yamaha – Megan Racing), prima della Under 17.


Christian Ravaglia

La classe Veteran ha accolto l’ospitata di Christian Ravaglia (Kawasaki – Fiamme Oro). L’allenatore della squadra della polizia è tornato a indossare casco e occhiali, dimostrando di non aver perso la classe di un tempo, con una bella doppietta. A dargli filo da torcere Tiziano Peverieri (Honda – Fagioli), l’unico in grado di tenere il passo del più titolato bolognese, mentre Massimiliano Riccio (Husqvarna – Achille Varzi) ha completato il podio della MX1. Nella MX2 successo per Graziano Peverieri (Yamaha – Fagioli), che ha piegato un Andrea Terenzi (Yamaha – Lion Montegranaro) in grande spolvero. Gianluca Faccioli (KTM – Castel San Pietro) ha sofferto i due marchigiani sulla pista loro amica e ha perso la tabella rossa in favore di Peverieri.


Adriano Piunti

Superveteran all’insegna di Fabio Occhiolini (Honda – Aretina). Per il toscano della Honda ancora una doppietta, la terza in tre gare, e un primato in classifica che si è amplificato su Marco Ravaglia (Suzuki – Sasso Marconi). Sul gradino più basso del podio, come a Castel San Pietro, è salito Christian Kolleritsch (KTM – Evergreen). Adriano Piunti (Honda – Royal Racing) si è imposto nuovamente nella MX2, battendo Paolo Catalano (KTM – Wyss). Terzo posto per Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani), meno brillante rispetto alle precedenti uscite.


Manlio Giachè

l settempedano Manlio Giachè (Honda – Quarantaquattro Racing) ha dominato la Master, sfruttando al massimo la profonda conoscenza della pista di casa. Alle sue spalle Giacomino Mencarelli (Yamaha – Carpe Diem) e Giuseppe Canella (Honda – Rs 77), mentre il capoclassifica Bruno Cavandoli (Yamaha – Parma) è stato solo quinto, a causa di cadute in entrambe le manche. Nella MX2, assente il vincitore delle prime due prove Furio Franceschi, è stato Norbert Lantschner (Honda – Evergreen) a fare la parte del leone. L’altoatesino ha preceduto Valter Chiappa (Yamaha – Mariano Comense) e il suo conterraneo Klaus Schwarz (Husqvarna – Evergreen).

Il campionato italiano 125, Veteran e Femminile si prende ora una pausa di un mese e ritornerà in azione il 9 e 10 giugno, sempre nelle Marche, a Fermo.

 
CLASSIFICHE

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Foto MXReport

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy