clip image028 clip image030

logo fmi

Nella quinta prova Senior di Paroldo il mattatore è l’ospite d’eccezione Alex Puzar. Fabio Occhiolini sale due volte sul gradino d’onore della Superveteran e si aggiudica il tricolore con tre gare di anticipo.

Il Campionato Italiano Motocross Senior e Femminile continua ad entusiasmare con appuntamenti combattuti che contano un gran numero di partecipanti al via, e con qualche buona sorpresa: la quinta prova del torneo tricolore disputata domenica – 2 luglio - in Piemonte sul circuito di Paroldo (CN) ad opera del Moto Club Cairo Montenotte ha regalato un altro fine settimana di belle gare, incoronando in anticipo il dominatore della Superveteran Fabio Occhiolini (Honda Marradi) e regalando abbondante spettacolo con il valore aggiunto della partecipazione di Alex Puzar (Kawasaki) - foto di copertina. Il due volte iridato nato a Ceva 49 anni fa si è schierato con grande passione ed ancora con grande determinazione ed efficacia al cancelletto della pista per lui di casa, centrando senza indugi il miglior tempo nelle cronometrate e la vittoria delle due manche della giornata.

È stata, dunque, una gara ricca di contenuti agonistici, che, oltre alla vittoria matematica di Occhiolini, ha disegnato in modo quasi definitivo lo scenario di fine campionato per le altre classi. 
Quella di Occhiolini è stata una galoppata inarrestabile fin dalla prima gara della stagione: sempre sul podio da vincitore o, alla peggio, sul gradino d’onore, il plurititolato è arrivato al termine di questa gara piemontese con un vantaggio di oltre 1000 punti sul più diretto inseguitore Luigi Santori (KTM Monterosato), ovvero matematicamente titolare dello scettro tricolore Superveteran MX1 2017.
La gara di Occhiolini a Paroldo è stata tutta all’insegna del duello con Puzar il quale ha corso nella Superveteran, però per la classifica MX2 e fuori ovviemente dai giochi di campionato. Nella prima manche Occhiolini si è lanciato in un lungo inseguimento a Puzar senza però riuscire a superarlo; nella seconda manche è scattato invece davanti ed è riuscito a resistere fino a quanto l’iridato non ha inventato in un sorpasso da manuale che gli ha fatto guadagnare la prima posizione riportandolo nuovamente primo al traguardo.
I primi tre posti Superveteran sono andati quindi a Puzar, vincitore delle due manche, poi ad Occhiolini, salito sul gradino d’onore e primo della MX1, ed a Manlio Giachè (MX1 Honda Quarantaquattro Racing), terzo di giornata.
Per quanto riguarda le classi, nella MX2 Superveteran dietro al vincitore Puzar si sono piazzati Fabrizio Bennati (Honda Marradi), secondo, ed Andrea Goffredi (Kawasaki Derapassion Biker`S). La classifica attuale della MX2, a due gare del termine, propone Bennati in testa e molto vicino all’ipoteca del titolo grazie ad un bottino di 1274 punti contro gli 883 di Corrado Sallicati (Honda Cerbone), il quale in questa gara ha conquistato un quinto posto di giornata.
Nella Superveteran MX1, dove - come già scritto -, lo scettro è già andato ad Occhiolini, resta aperta la lotta per il secondo ed il terzo posto tra Luigi Santori, che gode di un buon vantaggio, e Paolo Catalano (Honda Rignano Flaminio) e Beppa Canella (Honda RS77); questi ultimi due sono in terza e quarta posizione divisi da soli 72 punti.

Nella Veteran si è riproposto anche a Paroldo un bel duello tra Michele Dal Bosco (Yamaha Evergreen) e Tiziano Peverieri (Honda A.Fagioli), che hanno concluso le due manche con un primo ed un secondo posto a testa e la vittoria a Dal Bosco in quanto meglio piazzato nella seconda manche. I due sfidanti sono saliti quindi sul podio della MX1, completato col terzo piazzamento di Michele Tosetto (Husqvarna Motocross Bovolone), autore di positivi terzi posti nelle due manche. La classifica MX1 Veteran vede quindi Dal Bosco e Tiziano Peverieri rispettivamente primo e secondo divisi da 330 punti: si prospettano quindi due gare finali combattutissime per la corsa al tricolore di classe. Più staccato, e tuttavia  non ancora matematicamente fuori dai giochi, Michele Tosetto è in terza posizione con un totale 1660 punti, ovvero 610 in meno del leader Dal Bosco.
Nella MX2 Veteran si registra un’altra vittoria di Graziano Peverieri (Yamaha A.Fagioli), più rapido di Andrea Terenzi (Yamaha Deruta 2012 C. Della Maiolica), secondo, e di Marcello Ciriale (Kawasaki Cassanese), terzo. In classifica di campionato la sfida per la vittoria rimane aperta principalmente per Gabriele Fondelli (KTM Marradi), quarto di classe qui a Paroldo, e staccato di poco meno di 500 punti dal leader Graziano Peverieri. 

Nella sempre vivace classe 125 i protagonisti sono stati ancora una volta Felice Compagnone (KTM Moto Racing Rieti), Simone Croci (KTM Over Competition Mx) e Mahy Villanueva (Yamaha Rt 973 Mx School). Nella prima manche Compagnone non ha sbagliato nulla: partito in testa, ha controllato la gara per tutti i giri fino a giungere vittorioso al traguardo; dietro di lui Croci, partito a sua volta velocissimo dalla seconda poszione, ha dovuto subire la rincorsa di Villanueva, che risalendo dal terzo posto lo ha passato precedendolo infine al traguardo.
Nella seconda manche è stato Croci a dettare legge: in testa dal primo giro, si è aggiudicato autorevolmente la frazione malgrado i tenaci tentativi di recupero di Compagnone il quale, alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto. Terzo nella seconda manche Villanueva, autore anche qui di una formidabile rimonta dopo una partenza non perfetta.
Il primo gradino del podio è andato quindi a Compagnone davanti a Croci e Villanueva.
Croci mantiene comunque il comando della classifica di campionato ma vede assottigliarsi il suo vantaggio su Compagnone a sole 110 lunghezze. Terzo in graduatoria è ora Villanueva, che supera Yuri Pasqualini, e vede avvicinarsi, almeno matematicamente, la possibilità di insidiare i primi due posti di campionato: assente ad una prova causa infortunio, lo spagnolo della Canarie conta oggi 1483 punti contro i 1900 di Compagnone ed i 2010 di Croci.

Nella categoria femminile è ancora una volta Kiara Fontanesi (Yamaha GS Fiamme Oro) a mettere un doppio sigillo sulle due manche, seguita da Giorgia Montini (Yamaha Mx Garda Lake) e Francesca Nocera (Suzuki Francy Racing Team) che si sono alternate in seconda e terza posizione nelle due frazioni. Francesca Nocera, apparsa sempre più in forma dal suo rientro, ha condotto un’ottima prima manche ed è purtroppo incappata in una caduta nella seconda frazione, che le ha impedito di ripetere l’impresa.
La classifica vede Kiara Fontanesi in testa a 250 punti, con punteggio pieno, seguita da Francesca Nocera a 214 e da Giorgia Montini. L’assegnazione di punteggio del campionato Women prevede 25 punti per ogni manche, pertanto non è ancora matematicamente nelle mani di Kiara Fontanesi il titolo 2017 anche se le probabilità di una riconferma tricolore della 4 volte mondiale sono altissime.

 

 

 

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy