clip image028 clip image030

logo fmi

Volata finale per il campionato tricolore motocross MX1-MX2. Alessandro Lupino vicino al titolo MX1, più aperta la sfida MX2. Appuntamento a Mantova in questo fine settimana.

Volata finale per il Campionato Italiano Motocross MX1 MX2, che nell’arco di quindici giorni proporrà le ultime due decisive prove della stagione: si inizia sabato e domenica, 23 e 24 settembre, sul prestigioso Circuito Internazionale Città di Mantova con il sesto e penultimo appuntamento dell’anno, per passare poi all’altrettanto importante Monte Coralli di Faenza, dove il 7 e 8 ottobre prenderà il via la corsa conclusiva del 2017. 
L’attesa gara di questo fine settimana a Mantova, organizzata dal Moto Club Mantovano Tazio Nuvolari, potrebbe essere davvero determinate per la MX1, classe dominata da Alessandro Lupino (Honda Redmoto Assomotor) che ha centrato praticamente senza incertezze tutti i successi nelle singole gare disputate da inizio stagione. Cinque vittorie su cinque appuntamenti, che hanno consegnato al pilota delle Fiamme Oro un bottino di 2495 punti, ovvero 893 in più del suo più efficace inseguitore Matteo Bonini (Kawasaki GBO Motor Sport), che conta, appunto, 1602 punti.

Bonini è l’unico che, almeno matematicamente, ha ancora la possibilità di pensare al titolo poiché David Philippaerts (Yamaha ASTES4-TESAR) , terzo nella provvisoria, ha un distacco maggiore dei 1090 punti ancora complessivamente disponibili in questi due round. 
Sempre nella MX1 è sfida aperta per la Under 21 dove Gianfranco Mattara (Honda RS77) sembra ben intenzionato a puntare dritto verso la vittoria di stagione grazie ad una serie di risultati al vertice: tanto efficace da guadagnare l’accesso alla finale Supercampione nelle ultime quattro gare, Mattara conduce la MX1 Under con 725 punti, ovvero 137 lunghezze in più del secondo della provvisoria Alfredo Memoli (KTM Fba Powersports) e 166 più del terzo in campionato Andrea Gorini (KTM San Marino).
Nella Over 21 MX1 lo scettro di campionato è nelle mani di Giovanni Bertuccelli (Honda Team Pardi Royal Pat), che, pur con uno zero a Bosisio Parini, gode di 769 punti, 59 in più di Cristian Furlotti (Yamaha Salsomaggiore).
La sfida della classe 300 è praticamente circoscritta al duello tra il sammarinese Thomas Marini (Husqvarna Team Revolution), vincitore di quattro delle cinque prove 2017, ed il tenace  Alessio Della Mora (Husqvarna), sempre sul podio un questa stagione. Marini conduce con 797 punti, e Della Mora non è molto lontano, a quota 747.

Gruppo compatto nelle prime tre posizioni della MX2, dove Michele Cervellin (Honda Martin) è al comando, ma qualche incertezza durante la stagione, e la evidente consistenza in termini di risultati dei suoi avversari, non gli hanno permesso di tentare la fuga per la vittoria finale: il pilota delle Fiamme Oro conta oggi su 2172 punti; lo insegue da vicino con 1920 punti Simone Furlotti (Yamaha SM Action), andato a centro con due vittorie, a Cingoli ed Ottobiano, ma incappato in alcune manche non perfette negli altri appuntamenti. Terzo, anche lui sicuramente in lizza per il titolo, Ivo Monticelli (KTM Marchetti Racing), capace di splendidi acuti quali la vittoria di Montevarchi e Bosisio Parini, ma assente ad una prova causa un infortunio occorsogli nel mondiale. Monticelli conta su 1822 punti: i tre piloti sono dunque raggruppati in un pacchetto di 350 punti, una condizione che ci fa prevedere un finale davvero incandescente!

Nella MX2 Under 21 a comandare il gruppo è Lorenzo Ravera (KTM Maggiora Park) che dispone di 728 punti, e vede molto da vicino un quartetto raggruppato in cento punti, che comprende Gianmarco Cenerelli (Husqvarna Suasa) a quota 676, Yuri Quarti (KTM Berbenno) ed Edoardo Bersanelli entrambi a 640, e lo spagnolo della Canarie Mahy Villanueva (Yamaha Rt 973 Mx School) a 631. Situazione frizzante questa della Under21 che proporrà sicuramente due round finali combattutissimi.
Più delineata la situazione della Over 21 MX2, dove in testa è Luca Moroni (KTM Italian Factory), che, a quota 618 può probabilmente avviarsi verso una corsa al titolo in totale discesa. Gli inseguitori più vicini sono Angelo Fabbri (KTM Mbi Racing)  ed Alessandro Brugnoni (KTM Tuscia Racing), rispettivamente a quota 422 e 410 punti: un distacco che nella logica dei punteggi della classe Over (dove vengono assegnati mediamente 120 punti a gara) potrebbe già rappresentare una più che seria ipoteca del titolo a favore di Moroni.

Nel Challenge Yamaha MX1 il pilota da inseguire è Cristian Furlotti, il quale potrebbe assaporare il successo di fine stagione già nella gara di Mantova grazie ad un attivo di 2380 punti, ovvero 896 in più del secondo classificato della provvisoria Andrea Micozzi. Fuori dai giochi per la vittoria del Challenge, Michele Salomoni, terzo a quota 1290 punti, ovvero esattamente 1090 in meno del titolare della prima riga di classifica.
Nel Challenge Yamaha MX2 Edoardo Bersanelli, primo nella provvisoria, conta su 1890 punti; subito alle sue spalle con 160 punti in meno c’è Mahy Villanueva, assente nella gara di Montevarchi causa un infortunio, ma capace di recuperare rapidamente punti: sarà anche qui un finale combattuto dove potrebbe inserirsi anche Filippo Grigoletto, terzo a 1680, ed Emanuele Alberio, Gianluca Deghi e Vaja Felix, più lontani ma matematicamente ancora in gioco.

Non resta, dunque, che attendere il primo atto di queste due sfide finali: sabato prossimo, 23 settembre al “Città di Mantova” si inizia con le prove e con l’assegnazione del premio Pole Position Spark che, come in tutte le gare di quest’anno andrà agli autori del miglior tempo assoluto nelle crono.
Il premio assume un valore particolare qui a Mantova sulla pista che sorge a pochi chilometri dalla sede Spark, l’azienda specializzata da oltre 40 anni nella produzione di sistemi di scarico ad alte prestazioni per auto e moto, presente da quest’anno nel campionato motocross MX1 MX2 con questa importante iniziativa.

TUTTE LE CLASSIFICHE 2017

Segui il motocross di FXAction su twitter @fxactionmag

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy