clip image028 clip image030

logo fmi

Gara ad alta temperatura per il tricolore motocross MX1-MX2 giunto alle battute decisive

Nel mezzo della rovente estate 2017, il motocross tricolore targato FXAction si appresta ad accendere la luce verde della quinta gara stagionale, l’ultima prima della pausa di agosto.
L’appuntamento è per questo fine settimana, sabato 15 e domenica 16 luglio, sul crossodromo Bordone di Bosisio Parini, in provincia di Lecco, con l’organizzazione del MC Parini. 
Una gara che si preannuncia davvero ad alta temperatura, con molti top rider di ritorno dalla sequenza di appuntamenti mondiali ed europei delle passate settimane, ed ora di nuovo in pista a pieni giri a disputare la sfida per il Maxxis Campionato Italiano Motocross MX1 MX2.
Pur trattandosi della terzultima gara della stagione, nulla appare ancora matematicamente definito per quanto riguarda la classifica di campionato, anche se i due piloti delle Fiamme Oro, Alessandro Lupino (Honda Redmoto Assomotor) e Michele Cervellin (Honda Martin), stanno preparando, rispettivamente nella MX1 e nella MX2, la loro rincorsa per la conquista di un altra corona nazionale da aggiungere alla già ricca bacheca. Il terreno di un gioco che potrebbe essere determinante per la classifica di fine anno sarà dunque la pista lombarda con fondo in terra e sabbia, lunga circa 1900 metri ed 11 salti tutti visibili in un solo copo d'occhio dalla tribuna da 500 posti a sedere, e da buona parte delle aree riservate al pubblico.

Con oltre 1600 punti disponibili per le tre gare da disputare, appare evidente come i 1957 punti di Alessandro Lupino siano davvero pesanti rispetto a quanto può contare il suo più diretto inseguitore Matteo Bonini (Kawasaki GBO Motor Sport) che ne dispone nel suo paniere 1335: più di 600 lunghezze di differenza che permetteranno a Lupino di correre relativamente tranquillo puntando sì alla vittoria di quest’altra tappa italiana, ma anche considerando qualche buon ragionamento a fini di classifica. Di fatto il pilota del Team Redmoto Assomotor, a parte una sbavatura nella prima gara di Cingoli - dove ha comunque vinto sommando un sesto posto ed una vittoria di manche - non ha mai mancato il primo gradino del podio, segnando sul suo ruolino di marcia sei vittorie su otto singole manche disputate. La costanza ha premiato anche il suo inseguitore Matteo Bonini, che è salito due volte sul podio e tuttavia paga lo scotto di una partenza rallentata nella prima prova di Cingoli (8°) ed un quinto posto ad Ottobiano.
Dietro a Lupino e Bonini si presentano pressoché appaiati due calibri importanti quali David Philippaerts (Yamaha ASTES4-TESAR) e Simon Mallet (Honda MB Team), rispettivamente a quota 1106 per l’iridato e 1070 per il pilota francese. 
Nella classe 300 lo scettro è nelle mani del sammarinese Thomas Marini (Husqvarna Team Revolution) che conduce la classifica provvisoria con 680 punti grazie alla vittoria delle quattro prove disputate ad oggi. Lo insegue tenacemente Alessio Della Mora (Husqvarna), per tre volte secondo sul podio ed una volta terzo, a quota 571. Leggermente più staccato il terzo, Manuel Iacopi (Yamaha), che di punti ne ha 445.

La combattuta classe MX2 ha visto ad oggi tre vincitori diversi nelle quattro gare:  il maggior numero di successi è stato colto da Simone Furlotti (Yamaha SM Action) che è andato a centro nella prova di apertura a Cingoli ed a Ottobiano ad inizio giugno, ma non è stato altrettanto efficace nelle due gare intermedie, rimediando addirittura un sesto posto ad aprile a Lamezia Terme ed un quarto il mese successivo a Montevarchi; occupa così la seconda posizione di classifica con 1595 punti, dietro a Michele Cervellin che a sua volta è salito sul gradino più alto nella gara di Lamezia ed ha sempre calcato il podio nelle altre tre, collezionando un terzo e due secondi posti e 1716 punti.  L’altro protagonista capace dell’acuto della vittoria è stato Ivo Monticelli (KTM Marchetti Racing): dominatore a Montevarchi, due volte secondo nelle due prove precedenti, è stato costretto a rinunciare alla prova di inizio giugno a causa di un infortunio occorsogli nel mondiale. È terzo nella generale con 1334 punti. Dietro a Monticelli ci sono altri efficaci protagonisti della MX2 quali Filippo Zonta (Honda Martin), quarto a 829 punti, ed Alberto Forato (Honda Redmoto Assomotor) e Nicholas Lapucci (KTM Italian Factory) che occupano il quinto ed il sesto posto a 754 e 711 punti.

È questo anche il quinto appuntamento del Challenge YZ Yamaha: il monomarca dedicato ai piloti che portano il Blu Racing nelle competizioni titolate - che registra  al via un numero sempre consistente di partecipanti allineati al cancelletto delle due classi - trova al comando della MX1 Christian Furlotti che, con un attivo di 1880 punti, precede Michele Salomoni, a quota 1290, e Andrea Micozzi, con 1104 punti.
Nella MX2 comanda Edoardo Bersanelli, che conta su 1720 punti, ed a Bosisio Parini dovrà controllare i tentativi di rimonta di Mahy Villanueva, due volte vincitore in questa stagione ma a zero punti a Montevarchi poiché assente per infortunio. Lo spagnolo – che corre con licenza italiana - ha vinto il Challenge Yamaha MX2 a Cingoli ed a Ottobiano, e conta oggi su 1460 punti. In terza posizione con 1290 punti c’è Filippo Grigoletto, vincitore a Montevarchi.

 

Come ogni appuntamento del tricolore motocross MX1/MX2 curato da FXAction, anche la prova numero cinque della stagione 2017 sarà diffusa in streaming sulla pagina facebook di Sportelevision www.facebook.com/sportelevision.it ed in diretta TV.
Orari ed emittenti saranno comunicati attraverso i canali social di FXAction.

Tutte le classifiche 2017

 

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy