clip image028 clip image030

logo fmi

Lisbona Dakar 2006

“L’ Africa, se ci vai anche solo una volta, ti entra dentro. Devi tornarci. Vuoi per i paesaggi mozzafiato, per l’avventura di cavalcare la moto per migliaia di chilometri, ma , soprattutto, perché sai che lì sei solo, devi cavartela da solo per raggiungere il traguardo finale!”.
Questo è il pensiero di Attilio Ginepro, imprenditore pesarese trentanovenne, che mercoledì 21 dicembre, presso la discoteca Pascià di Riccione, presenterà la sua avventura: Lisbona-Dakar 2006. Sulle dune di sabbia domerà gli scorbutici cavalli della sua Ktm 660, “privatissima”, con l’obiettivo di concludere questa avventura, bagnandosi gli stivali nell’oceano che inumidisce le sabbie dorate del Senegal. Magari con un buon piazzamento.
“Quando sei impegnato in questa gara, devi pensare a tutto. Tanto per cominciare, la Dakar si prepara un anno prima, dal punto di vista economico, poi la preparazione atletica e l’allenamento in moto. Una volta nel deserto, oltre a guidare per circa 800 Km al giorno, per quindici giorni, dando più gas possibile, devo occuparmi di allestire la tenda, poi, visto che sono privato, occuparmi della moto e cercare di dormire, almeno quelle cinque ore a notte, per reggermi in sella la mattina dopo. E’ una sfida con sé stessi!”.
L’edizione 2006 è la terza, cui prende parte il pilota marchigiano, instradato in questa serie di avventure dal “bolognese di Gradara” Tino Venturi, nel 2001, dove il nostro Attilio, debuttante, concluse ventinovesimo assoluto.
Da annoverare anche la partecipazione a cinque Rally dei Faraoni, un Rally di Tunisia, varie edizioni del Rally di Sardegna, Sicilia, Umbria e all’Italiano Motarally.
Una grazie sincero agli amici e ai supporter che hanno sempre creduto in lui, tra questi è doveroso ricordare: La Lucente; Gabi; Bertozzini Costruzioni; Bandini Cuscinetti; Cantiere Navale di Pesaro e un grazie anche alla palestra Athletic Club dove si allena regolarmente.



BORIS CASADIO
Resp.Comunicazione Rider Attilio Ginepro
Lisbona-Dakar 2006
Mob.347/5455525
tel. 0546/622218
fax 0546/622229

e.mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy