Supermarecross 2007 - La cronaca di Viareggio

Stampa

FXAction                                         Federazione Motociclistica Italia

Campionato Italiano Supermarecross 2007

Trofeo “Gaetano Di Stefano”

 

CRONACHE GARE

MX2 gara uno

Il pilota di casa Deny Philippaerts (Honda) non fallisce l’esordio casalingo e infatti domina la prima manche della classe MX2.

Al via è stato il campione italiano della specialità Marco Maddii (KTM) il più lesto a prendere la testa della corsa, con in scia Philippaerts e Gianluca Martini (KTM). Il valdarnese pare riuscire a prendere il largo, ma dopo due giri il portacolori del team RBS si porta alle spalle del battistrada insidiandolo sempre più da vicino fino ad averne la meglio al quinto passaggio.

Il giovane di origine belga, ha una marcia in più e allunga immediatamente, Maddii visto che non regge il ritmo del fuggitivo, si mette tranquillo a mantenere la seconda posizione visto che vanta un largo vantaggio sugli immediati inseguitori capitanati da Martini, con Lorenzo Pedri e Mike Valide, entrambi su Honda, pronti ad approfittare di eventuali sfortune dei battistrada.

Si prosegue così fino le battute finali, poi il colpo di scena, Maddii scivola ha problemi nel riavviare la moto, Martini lo raggiunge e lo supera, Marco non ci sta’, riavviata la moto si impegna in una forsennata rimonta, ma il tempo è ormai scaduto e la bandiera a scacchi saluta la vittoria di Philippaerts che chiude con 40 secondi su Martini e Maddii giunti nello spazio di soli due decimi. A un giro finisce Pedri e a due Valide.

 

MX2 gara due

Pronto riscatto del campione Marco Maddii che passato al comando a un terzo di gara è andato a cogliere l’ennesimo successo nella classe MX2, riaffermando così il dominio in questa cilindrata.

Al verde è Gianluca Martini a bruciare i rivali ma prima della conclusione del giro Philippaerts è al comando con in scia Casucci e Maddi. I tre danno subito l’impressione di non avere rivali e prendono immediatamente il largo, poi al quarto passaggio Martini cade, perde diverse posizioni, ma soprattutto lascia via libera a Maddii che si mette a inseguire il battistrada sempre più da vicino fino ad attaccarlo a metà gara. Il pilota di Massarosa nel tentativo di mantenere la testa della corsa scivola e il valdarnese va a conquistare la prima posizione.  I giochi sembrano chiusi visto che l’aretino vanta oltre quindici secondi su Philippaerts e ancor più su Martini che nel frattempo è riuscito a riportarsi alle spalle dei due battistrada, anche se con un ritardo pesante.

Nell’ultima parte della gara Philippaerts vede diminuire il distacco da Maddii e comincia a credere nella grande rimonta, gira velocissimo tanto che al cartello dei due giri alla fine è alle spalle del campione italiano, ma questi resiste fino la bandiera a scacchi e va a conquistare la vittoria che gli vale anche il secondo posto nella classifica assoluta di giornata, dietro a Philippaerts.

 

 

 

 

MX1 gara uno  

Stefano Dami (Suzuki) si aggiudica gara uno della MX1, il torinese è partito benissimo all’abbassarsi del cancello ma alle sue spalle si è messo subito Marco Casucci (Honda) decisissimo ad essere grande protagonista, infatti a metà giro passa a condurre, ma il torinese delle Fiamme Oro non molla e alla conclusione del primo passaggio torna nuovamente in testa, per non mollare più fino la fine della gara e andare a conquistare l’importante vittoria.

A metà corsa Dami vanta un buon vantaggio sulla coppia formata da Casucci e dal francese Gauthier (Yamaha) che si danno battaglia e guadagnano terreno su tutti i rivali tanto che il quarto David Liardi (Honda) ha già un giro di ritardo. In testa Dami prosegue la sua solitaria marcia, mentre è bagarre fra Casucci e Gauthier  e a farne le spese e il pilota di Arezzo che  cade e lascia via libera al transalpino, ma Casucci non molla e giro su giro recupera terrenno fino a portarsi alle spalle del rivale allo scadere degli ultimi due giri. La pressione è forte,Gauthier non regge il ritmo imposto da Casucci ed è costretto a mollare proprio in prossimità della bandiera a scacchi. Vittoria  per Dami, poi Casucci quindi Gauthier e a due giri Liardi e Tiveddu uscito bene nei giri finali.

 

MX1 gara due

Marco Casucci ci ha creduto fino la fine nella possibilità di conquistare la vittoria nella prova conclusiva del campionato italiano Supermarecross e ha fatto bene, perché alla fine il suo impegno è stato premiato proprio sulla linea del traguardo, dove ha avuto la meglio sul dominatore della corsa e vincitore di gara uno Stefano Dami.

Si abbassa il cancello di partenza e Dami e Casucci prendono subito il largo, con Balboni che cerca di resistere a Gauthier, si prosegue così per alcuni giri poi al quarto passaggio il francese cade e perde diverse posizioni.

L’attenzione del numeroso pubblico è tutta puntata sulla coppia di testa che da veramente spettacolo, ma a metà gara l’aretino cala leggermente il ritmo e il torinese allunga sino a portare il vantaggio a cinque secondi. I giochi sembrano chiusi, ma è proprio a questo memento che Casucci comincia a rosicchiare terreno ad ogni passaggio, fino ad arrivare ai due giri finali alle spalle del battistrada, insidiandolo ad ogni curva, fino quando Dami sbaglia proprio in vista del traguardo, Casucci passa e va a cogliere il meritato successo.

Terzo chiude Balboni e quarto Gauthier che dopo la caduta è stato protagonista di un bel recupero che gli è valso anche il terzo gradino del podio di giornata.

 

SUPERCAMPIONE

Stefano Dami riscatta subito la sconfitta patita nel finale della gara della MX1 e vince la corsa del Supercampione quella che assegna il titolo del Coast to Coast 2007.  Al via è Philippaerts a prendere il comando delle operazioni con in scia Maddii, Dami, Martini, Casucci e Liardi, mentre  parte attardato il francese Gauthier che poi recupererà nella seconda parte della gara.

Tutto prosegue regolare fino il quarto giro quando il battistrada sbaglia una prima volta lasciando via libera a Dami e Maddii, poi nel tentativo di recuperare cade e viene superato anche da Martini.

A questo punto tutto è deciso con Dami che conquista la vittoria davanti a Maddii e Martini.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy