clip image028 clip image030

logo fmi

Assegnati gli ultimi 3 tricolori

Sul rinnovato tracciato di Fermo si assegnano i 3 titoli tricolori che ancora mancavano. Sono Campioni d'Italia 2009: Maggiore (MX1-Under 21), Doria (MX2-Over 21) e D'Angelo (MX2-Under 21). I vincitori di giornata sono Compagnone (MX1) e Lombrici (MX2).

Fermo - Stavolta le previsioni hanno fallito ed uno splendido sole ha accompagnato la mattinata di gare, dando fine a questa edizione 2009 del Campionato Italiano Motocross. Come anticipato ieri, la giornata di sabato non solo è servita per lo svolgimento delle gare di qualifica ma si è presa la decisione di disputare anche la prima delle due manche in programma, per ogni categoria. Questo per scongiurare l'eventuale maltempo preventivato per domenica. Oltre al sole, dunque, è stata gradita la soluzione di disputare la seconda manche durante la mattinata domenicale, con premiazione nel primo pomeriggio, anticipando anzitempo la partenza per le proprie destinazioni.



Per un breve riepilogo di ieri, da segnalare la prima presenza e prima vittoria per il giovane Deny Philippaerts nella gara d'apertura della MX2; mentre nella MX1 il trionfo è andato, ancora una volta, a Felice Compagnone. Il programma di oggi si è svolto come di consueto con il warm up e poi sono andate in scena le seconde manche. Nella MX1 sembrava scontata la vittoria di Federico Bracesco (Honda-Aldini Racing) che ha colto l'hole-shot in partenza e ha retto al comando per tre quarti di gara, scongiurando i ripetuti attacchi del laziale Compagnone. Solo a due giri dal termine Bracesco ha dovuto rallentare, così il Campione in carica ha chiuso la stagione con un'altra vittoria. La MX2 poteva essere ancora ad appannaggio di Deny Philippaerts (Suzuki-Rossi Racing) ma il suo mezzo meccanico l'ha tradito appiedandolo a pochi giri dal termine. Via libera per Andrea Cervellin (Husqvarna-Tecno B) che ha disputato una gara tutta all'attacco. Giunto alle spalle di Philippaerts, Cervellin si è visto così servire il primo posto su un piatto d'argento. La vittoria assoluta di giornata è andata però a Roberto Lombrici (Yamaha-Ricci Racing) terzo oggi, dopo il secondo posto di ieri.



Degna di nota l'assegnazione dei titoli tricolori. Eros Doria si è aggiudicato il titolo di Campione Italiano Over 21-MX2 già dalla giornata di ieri. Alessandro D'angelo, dopo la brutta manche di sabato, oggi ha tirato un sospiro di sollievo chiudendo la seconda gara in 16.a posizione, laureandosi Campione della Under 21-MX2. Per Fabio Maggiore sembrava che tutto fosse compromesso, ieri, quando una caduta gli ha procurato la fuoriuscita della spalla sinistra, subito fatta rientrare dal medico presente in pista. Con qualche anti dolorifico e molta attenzione, il lombardo ha fatto suo il titolo della Under 21-MX1.



Cronaca delle gare

MX1-Gr.A: subito al via della MX1-gara 1, corsa ieri, Felice Compagnone prende le redini della corsa sin dalle prime battute, per involarsi solitario verso l'ennesima vittoria. Dietro al laziale arrivano nell'ordine Stefano Dami (Honda-PVD Racing), che ci ha messo qualche giro prima di insediarsi in seconda piazza, seguito da Federico Bracesco (Honda-Aldini Racing). Quest'ultimo è il protagonista di gara 2 sino a due giri dal termine quando deve calare il ritmo. Compagnone ne approfitta facendo sua anche questa ultima manche stagionale. Stefano Dami chiude di nuovo terzo.

MX2-Gr.A: vittoria di gara 1 (sempre sabato) per Deny Philippaerts, neo acquisto del team di Franco Rossi e alla sua prima apparizione nel tricolore. Anche per il fratello d'arte un dominio assoluto dal primo all'ultimo giro. A seguire, giungono Roberto Lombrici (Yamaha-Ricci Racing) e Pierfilippo Bertuzzo (Yamaha-Massignani Racing). Lo stesso Philippaerts non è stato troppo fortunato in gara 2, che stava dominando dopo aver sorpassato da subito il compagno di team Martini, autore dell'hole-shot, a causa di un guasto tecnico che ha ammutolito la sua Suzuki. Ottima e tutta in salita, dopo esser transitato sesto al primo giro, la manche di Andrea Cervellin che ha agguantato il battistrada Philippaerts poco prima che uscisse di scena. Il neo campione Aperio ha chiuso in seconda piazza controllando sempre gli avversari, terzo è giunto Lombrici.

Le gare dei Gruppi B

MX2: davvero sfortunate le due gare del gruppo B corse entrambe sotto la pioggia. Anche oggi dopo tanto sole, una nuvoletta ha scaricato pioggia proprio al via di questo gruppo. Ciò non ha intimidito Denis Franceschini che ha bissato l'ottima vittoria di ieri.



La voce dei protagonisti

Fabio Maggiore: 'La caduta di ieri proprio non ci voleva. Tra l'altro la pista mi piace tantissimo e sono sicuro che avrei fatto un ottimo risultato. Però ho tenuto duro, mi servivano pochi punti per la certezza matematica e alla fine ho vinto questo titolo. Ringrazio davvero il team e tutti coloro che mi hanno dato una mano.'

Eros Doria: 'Prima dico grazie a Giuliano Pardi che mi ha dato una grossa mano. Poi per quanto riguarda la gara sapevo che se non commettevo errori potevo già vincere il titolo dopo gara 1 e così è stato. Sono davvero soddisfatto di quest'anno. Il prossimo mi rivedrete ma in MX1.'

Alessandro D'Angelo: 'Devo ammettere che è stato difficile completare quest'ultima gara. Un po' perché sono arrivato in questo finire di stagione stanco, poi ieri sono addirittura caduto e non sono riuscito a riaccendere la moto subito arrivando a due giri dal primo. Alla fine è andata bene. Mi aspetta un 2010 ancora più difficile perché voglio tentare la partecipazione al Mondiale MX2 quindi, probabilmente, non disputerò più l'Italiano.'

maggiore

Fabio Maggiore - Campione Italiano MX1-Under 21

doria

Eros Doria - Campione Italiano MX2-Over 21

dangelo_2

Alessandro D'Angelo - Campione It. MX2-Under 21

start2_mx2

Lo start di gara 2 della MX2-Gr.A

campioni

Campioni Italiani 2009

lombrici

Assoluta di giornata MX2 per Roberto Lombrici

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy