clip image028 clip image030

logo fmi

Trofeo Morresi, la prima volta del Piemonte

regioni

A Mantova successo per i sabaudi, che entrano nell’albo d’oro della competizione. Lombardia seconda ed Emilia-Romagna terza

468c75ab 3def 431a 9598 e1791089877d

Grande spettacolo, come sempre, al Trofeo delle regioni Alberto Morresi di motocross. A conquistare la coppa dei vincitori sulla pista di Mantova è il Piemonte, che per la prima volta sale sul gradino più alto del podio.

Una due giorni intensissima, in cui gli appuntamenti, in pista e fuori, si succedono a ritmo martellante. Con circa 400 piloti in pista, vista la concomitanza col Trofeo delle regioni Giampaolo Marinoni di minicross, i tempi sono inevitabilmente strettissimi, ma l’organizzazione di FXAction, Offroad Pro Racing, FMI e moto club Tazio Nuvolari funziona in maniera impeccabile.

Al sabato, oltre alle prove ufficiali e alcune manche, i piloti e i delegati regionali partecipano agli incontri organizzati dalla Federmoto sul tema della sicurezza e l’utilizzo delle nuove protezioni. A sera, poi, la presentazione delle rappresentative e la tradizionale gara dei dolci tipici, vinta ex-aequo da Calabria e Campania.

129da6b2 820d 4bae b987 12b87161d642

GARE – Mx1
Tre piloti a pari punti in vetta alla classifica della classe regina. Per effetto del miglior piazzamento nella seconda manche, ad avere la meglio è Luca Borz (Yamaha – Trento), con un terzo e un primo posto. Il trentino si aggiudica anche lo speciale casco in palio per il Red Bull Superchampion. Piazzamenti invertiti a quelli di Borz per Marco Roncaglia (KTM – Emilia Romagna), mentre Nicholas Gipponi (Yamaha – Lombardia) conta due secondi. Si difende bene Gianluca Callegaro (Husqvarna – Piemonte), che porta a casa 8 punti. Davide Bertugli (Husqvarna – Emilia Romagna) chiude la top five con 13.

Mx2
Una grande rimonta nella prima manche e una fuga solitaria nella seconda consentono a Mattia Roncaglia (KTM – Emilia Romagna) di conquistare il Red Bull Superchampion di categoria. Ramon Savioli (Husqvarna – Lazio) è secondo assoluto con un primo e un quarto. Due preziosi terzi posti per Kevin Cristino (KTM – Piemonte), con Raffaele Giuzio (KTM – Lombardia) quarto a quota 7 e Paolo Ricciutelli (KTM – Abruzzo) quinto con 14.

125
Sono i giovani Junior i grandi protagonisti della categoria. Andrea Roncoli (KTM – Husqvarna) vince con un primo e un secondo posto di manche. Andrea Rossi (KTM – Veneto) è secondo, con un terzo e un primo, mentre Federico Tuani (Husqvarna – Lombardia) si piazza terzo assoluto con 5 punti. Pietro Razzini (Yamaha – Emilia Romagna) chiude quarto a quota 8 e Daniel Gimm (Yamaha – Lombardia) quinto a 12.

Veteran
Christian Stevanini (Yamaha – Veneto) è il dominatore incontrastato della categoria. L’ex campione italiano rifila distacchi pesanti ai suoi inseguitori e vince senza fatica entrambe le manche. Molto più dura la vita di Michele Dal Bosco (Yamaha – Trento), che deve difendere fino all’ultimo metro la sua seconda posizione dagli attacchi di Graziano Peverieri (Yamaha – Marche). Due quarti posti per Alessio Daziano (Yamaha – Piemonte) e due quinti per Fabio Occhiolini (KTM – Toscana).

Classifica finale
Con 25 punti, frutto di ottime prove in tutte le categorie, il Piemonte conquista per la prima volta la vittoria assoluta, staccando in maniera netta la Lombardia, seconda con 34. Emilia-Romagna sugli scudi col terzo posto (36 punti), davanti ai campioni uscenti del Veneto (38). Chiude il podio la provincia di Trento, grande sorpresa della manifestazione, con 47 punti.
Nel trofeo Marinoni di minicross i padroni di casa della Lombardia hanno la meglio con 21 punti. Secondo il Piemonte (28), poi Toscana (31), Liguria (37) e Veneto (45).

9b6e5414 1bbc 4ffc 9dec 9a42204fb0b7
TROFEO DELLE REGIONI ALBERTO MORRESI - ALBO D'ORO

  • 2011 – Pista: Castiglione del Lago – regione vincitrice: Marche
  • 2012 – Fermo – Toscana
  • 2013 – San Miniato – Toscana
  • 2014 – San Severino Marche - Lombardia
  • 2015 – Esanatoglia – Toscana
  • 2016 – Castellarano – Veneto
  • 2017 – Cavallara di Mondavio – Marche
  • 2018 - Castiglione del Lago - Veneto
  • 2019 - Mantova - Piemonte

Trofeo delle regioni, la festa è a Mantova

mantovaL’edizione 2019 della gara intitolata ad Alberto Morresi è in concomitanza con il trofeo Marinoni riservato al minicross.
Il Veneto parte per difendere il titolo

https://gallery.mailchimp.com/62a1a370fc52377d21c476eff/images/bc1863ab-481a-4916-bdb9-68cde094c2c6.jpg

 
Comunicato stampa FXAction 09.10.2019

Lavori in corso per la nona edizione del Trofeo delle regioni Alberto Morresi, la grande festa di fine anno del motocross italiano. La gara si svolgerà il 12 e 13 ottobre sul crossdromo di Mantova, uno degli impianti più famosi e blasonati del tassello tricolore.

La grande novità del 2019 è la creazione di un evento unificato col trofeo Giampaolo Marinoni di minicross, per un numero complessivo di circa 400 piloti al via. Organizzazione a cura di FXAction, Offroad Pro Racing e moto club Tazio Nuvolari di Mantova, sempre sotto l’egida della Fmi.

La Federmoto sarà presente in forze e porterà sul campo anche il tema della sicurezza, su cui sta lavorando ormai da tempo.


Andrea Cogo - VENETO

L’edizione 2019 del trofeo Morresi vede il Veneto presentarsi al via con la tabella rossa. I Leoni l’anno scorso superarono di un soffio la Lombardia e vorrebbero replicare il successo, capeggiati ancora dall’ex pilota mondiale Cristian Stevanini (Yamaha – Bovolone).

La Lombardia, dal canto suo, ha il vantaggio del fattore campo e punta forte su Lorenzo Corti (KTM – Parini), secondo nel campionato italiano Fast Mx2, e su Raffaele Giuzio (TM – Cairatese), attualmente in testa al Supermarecross 125.

Agguerritissimo il Piemonte, che quest’anno presenta un vero e proprio squadrone. In Mx2 c’è il campione italiano Fast Kevin Cristino (KTM – Major Motor), nella Over 40 il campione italiano Veteran Alessio Daziano (Yamaha- Fossano) e in 125 il campione italiano Junior Andrea Roncoli (Husqvarna – Cattai). Per i sabaudi c’è la seria possibilità di entrare per la prima volta nell’albo d’oro del trofeo.

Graziano Peverieri - MARCHE

Terza classificata nel 2018, la rappresentativa delle Marche è sempre nel lotto delle protagoniste e anche quest’anno schiera due freschi campioni italiani, entrambi nella Over 40: Graziano Peverieri (Yamaha – Fagioli) e Adriano Piunti (KTM – Simoncini).

Il Lazio è capitanato dal vincitore del tricolore Fast Mx1 Ramon Savioli (Husqvarna – Moto Racing Rieti), che per l’occasione sarà impegnato in Mx2. La Toscana, che vanta ancora il maggior numero di vittorie nel trofeo, ha il campione Superveteran Fabio Occhiolini (KTM – Aretina) e Andrea Gino Laurenzi (KTM – Aretina), terzo nel Senior 125.

Lo spettacolo si promette intenso e incerto, come in tutte le edizioni del Trofeo delle regioni. Non resta che dare la parola alla pista per aggiungere un nuovo nome nell’albo d’oro.


Ubaldo Di Domenicantonio - LAZIO

TROFEO DELLE REGIONI ALBERTO MORRESI - ALBO D'ORO

  • 2011 – Pista: Castiglione del Lago – regione vincitrice: Marche
  • 2012 – Fermo – Toscana
  • 2013 – San Miniato – Toscana
  • 2014 – San Severino Marche - Lombardia
  • 2015 – Esanatoglia – Toscana
  • 2016 – Castellarano – Veneto
  • 2017 – Cavallara di Mondavio – Marche
  • 2018 - Castiglione del Lago - Veneto


podio 2018

RAPPRESENTATIVE REGIONALI 2019

CONTINUA A LEGGERE SUL SITO 
FXACTIONMAGAZINE

CLASSIFICHE

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy