clip image028 clip image030

logo fmi

Finale spettacolare per quadcross e sidecarcross tricolore a Salmour. Titoli come da pronostico a Compalati-Ravera nei side ed a Paolo Galizzi ed Andrea Cesari nei quad. (2)

Dopo il Nazioni di Cingoli, appena il tempo per riorganizzare i ranghi, il quad e sidecarcross nazionale si è ritrovato domenica primo ottobre a Salmour in provincia di Cuneo per l’attesa sfida finale; una sfida diventata determinante per alcuni dei più importanti titoli di categoria quadcross e per il tricolore sidecarcross dopo l’annullamento causa maltempo del quinto appuntamento in calendario.
In una giornata non troppo soleggiata ma sufficientemente mite per un buon svolgimento della gara, il Moto Club Pistons Walley ha gestito al meglio il ricco programma di quest’ultimo evento tricolore di specialità, che comprendeva, oltre a quad e side, anche una tappa del regionale motocross piemontese. Al cancelletto del Salmour Offroad Park si sono schierati quasi cento piloti suddivisi nelle varie categorie. 

Uno dei verdetti più attesi per questo appuntamento era quello relativo ai sidecar: si presentavano al via raggruppati in meno di 200 punti Zeno Compalati e Lemuel Ravera, a quota 181, Hotmar Pozzi e Marco Ceresa a 28 lunghezze di distacco, e l’equipaggio Ivo ed Ivan Lasagna a soli 4 punti da Pozzi-Ceresa.
Per l’assegnazione del titolo si è dovuta attendere la seconda gara della giornata: un colpo di scena ha infatti rimesso in gioco il titolo al termine della prima manche. Dopo essere transitati sul traguardo di gara 1 al primo ed al secondo posto, gli equipaggi Compalati-Ravera e Pozzi-Walti sono stati retrocessi per non aver rispettato le bandiere gialle; il provvedimento, che è stato accettato sportivamente dai due equipaggi, ha dato uno scossone alla classifica offrendo una ulteriore opportunità a Lasagna-Lasagna, secondi nella prima frazione della giornata dietro a Mattoni-Gualatrucci. La seconda gara della giornata è stata ancora favorevole ad Ivo ed Ivan Lasagna, capaci di una bella vittoria a conferma della loro stagione 2017 in costante crescita.
Ma per Compalati-Ravera i giochi si sono fatti facili quando gli sfortunati avversari Pozzi-Walti sono incappati in un inconveniente meccanico che li ha relegati nelle retrovie: amministrando oculatamente il loro vantaggio per il resto di gara 2, Compalati-Ravera hanno chiuso in seconda posizione, siglando così il punteggio valido per il titolo.
Il podio della giornata dei sidecar ha visto così nell’ordine dal primo al terzo posto Lasagna-Lasagna, Mattoni-Gualatrucci e Compalati-Ravera. La scalata al tricolore incorona dunque campioni per la seconda volta consecutiva Compalati-Ravera, secondo posto per Lasagna che sorpassa sul finale Hotmar Pozzi, terzo.  

I titoli già assegnati nel quadcross erano quelli della classe Veteran, vinta matematicamente in anticipo da Rodolfo Salustri (KTM), e della classe JF250, il cui scettro era già nelle mani di Mattia Venturini (Can Am). Nella Veteran la gara di Salmour ha visto sul gradino più alto del podio Davide Gigli (KTM), che ha concluso le due gare a pari punteggio con il neocampione Salustri con una vittoria ed un secondo posto a testa, ma è stato più rapido nella finale Supercampione dove ha guadagnato un punto in più, sufficiente per la vittoria. Dopo Salustri, secondo, il terzo gradino del podio è andato a Andrea Goria (Yamaha).

Nella JF250, il già campione Mattia Venturini ha voluto concludere la stagione siglando ancora una doppia vittoria nelle due gare, conquistando così un altro successo di tappa. 
Alle sue spalle in questo appuntamento di Salmour, Paolo Bellante (Can-Am), due volte secondo al traguardo, mentre la terza posizione di giornata è andata a Umberto Caronna (Can-Am), che ha chiuso a pari punteggio con Filippo Goria (KTM) ma è salito sul terzo gradino del podio in virtù della discriminante che considera il miglior punteggio in gara 2. Paolo Bellante conferma così la sua seconda posizione di campionato, precedendo Filippo Goria. 

Atteso il risultato anche nella categoria Quad Sport, la più affollata del campionato, dove, come da pronostico, il titolo è andato al giovane Paolo Galizzi (Can-Am), grande protagonista della stagione e vincitore anche a Salmour; alle sue spalle in questo appuntamento Arturo Ardoisio (Can-Am) e Patrick Turrini (Yamaha). La classifica di Campionato Italiano Sport vede in second aposzione alle spalle di Galizzi, Majcol Porracin (Yamaha); terzo Nicolò Roagna (Yamaha). 

Il Trofeo Assoluto Quadcross, che assegna la Coppa Italia 2017, è stato vinto dal giovane Samuele Fiora, domiatore di entrambe le manche sulla pista piemontese, che per un solo punto ha battuto Lorenzo Alfaroli secondo di giornata e nel Trofeo, terza posizione sul podio di Salmour per il Toscano Alessandro Savone mentre nel Trofeo ha conquistato il terzo gradino del podio Roberto Vendetta

Infine la Elite, dove il designato al titolo era chiaramente Andrea Cesari Jr. (Yamaha), al quale era sufficiente una vittoria di manche per aggiudicarsi una corona inseguita con autorevolezza e determinazione per l’intera stagione.
E Cesari non si è fatto attendere: colui che ha dimostrato di essere il più forte pilota quad tricolore (e probabilmente d’Europa), ha siglato il suo finale di stagione con una vittoria netta in gara 1, per poi “accontentarsi” di un terzo posto in gara 2 e vincere ancora la Supercampione. Comunque mai domo, il suo avversario Simone Mastronardi (Yamaha), sebbene non al 100% della forma fisica, non ha mai mollato il gas, centrando il secondo posto in gara 1, la vittoria di gara 2 ed il secondo posto nella Supercampione. Il podio finale della gara e la classifica di campionato Elite, ha visto così al primo posto Andrea Cesari ed al secondo Mastronardi. Terzo piazzamento sia in gara sia in campionato per Nicola Ciceri (Yamaha).

Si chiude così una ottima stagione per il Quadcross, che ha registrato la partecipazione di un buon numero di piloti ed un livello tecnico e sportivo in costante crescita . 
Prossimo importante appuntamento per le due categorie a quattro ed a tre ruote sarà il MotorShow di Bologna, dove il Quadcross sarà in gara il giorno 8 dicembre e il Sidecarcross il giorno 9 sulla pista che sarà realizzata nella mitica Area 48.

 

Quad e sidecarcross: domenica primo ottobre in Piemonte la sfida decisiva per i titoli italiani (2)

Appena terminato il Nazioni di Cingoli – decisamente sfortunato per i colori italiani - gli specialisti del Quadcross e del Sidecarcross azzurro si ritroveranno domenica prossima, primo ottobre, in provincia di Cuneo a Salmour per l’ultima prova del Campionato Italiano 2017; ad organizzare la gara sui 1610 metri dello spettacolare impianto “Salmour Offroad Park” sarà il  Moto Club Pistons Valley affiancato dal promoter FXAction.
Dopo l’annullamento della penultima prova di Montevarchi dovuto alle condizioni meteo avverse, questa gara piemontese ha assunto un valore determinante per l’assegnazione di una parte importante dei titoli in gioco; rappresenta inoltre un’occasione ghiotta per gli appassionati che potranno applaudire nuovamente i componenti della squadra azzurra, tutti schierati al cancelletto delle varie manche, qui ovviamente alla ricerca del risultato individuale.

Uno dei grandi protagonisti della pattuglia nazionale è stato sicuramente Andrea Cesari (Yamaha), in lotta nel tricolore quad per la vittoria della Elite con un vantaggio di 45 punti su un altro applaudito atleta della squadra italiana, Simone Mastronardi (Yamaha), secondo della provvisoria a quota 198. E sicuramente in gioco per il podio Elite di Salmour ci sarà un terzo componente della squadra, Mario Cinotti (Can Am), che, con 120 punti al suo attivo, 78 meno di Mastronardi, non può però ambire alla scalata verso il secondo posto poiché il massimo punteggio assegnato in caso di vittoria delle due manche e della finale Supercampione corrisponde a 62 punti.

Tre piloti raggruppati in meno di 60 punti, invece, nella categoria Sport, dove Paolo Galizzi (Can-Am) conduce a quota 171 e Majcol Porracin (Kawasaki), unico che potrebbe essere ancora in gioco per il titolo, insegue a 125. Staccato di 59 punti dal primo, Nicolò Roagna sarà comunque un cliente difficile per i duellanti al vertice, e può puntare sicuramente al gradino d'onore della stagione.

Dopo lo stop di Montevarchi, Rodolfo Salustri (KTM) arriva a Salmour già matematicamente campione della Veteran in virtù di ben 96 punti di vantaggio su Davide Gigli (KTM), secondo nella provvisoria.
Gigli, a quota 104 punti, vede molto vicina la medaglia d’argento di classe grazie a 45 lunghezze di vantaggio su Roberto Casalini (KTM). 

Nella JF250 Mattia Venturini (Can Am) è l’altro campione già confermato matematicamente: il suo strapotere nella categoria gli ha fornito al momento 200 punti tondi, 124 in più del secondo in classifica Paolo Bellante (Can-Am), che ha colto due soli risultati di giornata e due batturte a zero su quattro gare disputate fino ad oggi.

Attesa anche la sfida dei sidecar, dove i compagni di squadra della nazionale tornano ora a sfidarsi per il titolo tricolore: il campionato è apertissimo, visto che Zeno Compalati e Lemuel Ravera possono contare su 181 punti, mentre i primi inseguitori Hotmar Pozzi e Marco Ceresa sono a sole 28 lunghezze di distacco, ed addirittura l’equipaggio Lasagna Lasagna è a soli 4 punti da Pozzi-Ceresa.
Sfida da non perdere quella del sidecarcross, disciplina dimostratasi, pur con qualche sfortuna per i piloti italiani, altamente spettacolare anche al recente Nazioni.

Pronto per la premiazione dopo la sfida finale anche lo staff del promoter FXAction, che domenica scorsa era presente contemporaneamente - con due team diversi - al fianco degli organizzatori della penultima prova di Campionato Italiano Motocross Maxxis MX1 MX2 a Mantova, ed a Cingoli per il Nazioni Quadcross e Sidecarcross; in entrambi i casi è stata garantita la diretta TV. Per questa finale tricolore Quad e Side sono già pronte le medaglie della stagione e le tabelle, che FXAction consegnerà direttamente sul podio piemontese. 

Il programma di Salmour prevede per sabato pomeriggio le prove libere, dalle 14,30 alle 17,30, mentre dalle 18 alle 19,30 si svolgeranno le operazioni preliminari. Domenica mattina ancora verifiche, dalle 7,30 e poi spazio alle prove di qualifica e alle gare che culmineranno, come ormai consuetudine quest'anno, nella sfida della Supercampione.  

COME ARRIVARE AL CIRCUITO 

  • Autostrada A21 uscita ASTI EST, prendere la super strada direzione prima Alba e poi Bra. Arrivati a Cinzano prendere per Chiaresco/Salmour. Attraversato il centro abitato tenere la dx per Salmour. Arrivati al paese prendere per frazione Sant'Antonino. Alla rotonda della chiesa svoltare a dx 1°uscita. Avanti un paio di km la pista è sulla sinistra. 
  • Autostrada A6 uscita Fossa prendere a dx direzione Salmour, attraversare l'abitato e proseguire sino alla frazione Sant'Antonino; alla rotonda prendere a sx e proseguire per 1500 mt sino alla pista. 

Salmour Offroad Park via Siccardi 47 - 12040 Salmour (CN)

Foto Francesco Scaccianoce Photography

TUTTE LE CLASSIFICHE 2017

Segui il motocross di FXAction su twitter @fxactionmag

 

Penultima sfida della stagione per quadcross e sidecarcross a Montevarchi, gara che potrebbe rivelarsi decisiva per l'assegnazione di molti titoli di classe. (2)

La penultima prova di Campionato Italiano Quadcross e Campionato Sidecarcross FMI a Montevarchi, domenica 10 settembre sarà un momento di ritrovo e di prova generale prima del grande appuntamento del Nazioni 2017 che si correrà alla fine di questo stesso mese a Cingoli, nelle Marche.
Una gara comunque importantissima per il tricolore, questa di domenica al Miravalle di Montevarchi, che potrebbe già sancire il nome di qualche campione italiano, con una prova di anticipo rispetto al termine della stagione. L'evento è organizzato dal Moto Club Brilli Peri con l'immancabile regia di FX Action.

Nella classifica FX Andrea Cesari (Yamaha), uno dei tre piloti che rappresenteranno l'Italia Squadra A al Nazioni detiene la testa della classifica con un vantaggio di ben 45 lunghezze su Simone Mastronardi (Yamaha), appena rientrato da una trasferta in Francia per partecipare ad una prova di Campionato Europeo. Cesari arriva da una lunga serie positiva visto il suo successo nelle due ultime prove di Cingoli ed Odolo ed ha tutte le intenzioni di andare avanti così. Mastronardi tenterà di contrastarlo e lo stesso farà Mario Cinotti (Can Am) che proprio in questo ultimo week end si è confermato vincitore nella prova di Campionato FMI Racing Quad, corsa sempre in Toscana.

La categoria Sport è tuttora dominata da Paolo Galizzi (Can Am) sempre saldamente al comando della classifica di Campionato con 171 punti contro i 125 di Majcol Porracin (Kawasaki) : entrambi i piloti avrebbero dovuto far parte della Squadra B dell'Italia al Nazioni di Quadcross, insieme ad Amerigo Ventura, ma la presenza nella lista degli iscritti europea di ben 18 Nazioni ha – per regolamento – decretato l'esclusione della seconda squadra Maglia Azzurra. 
Non resta quindi che il Campionato Italiano, la massima espressione nazionale, ai due giovanissimi per togliersi qualche soddisfazione e quindi di sicuro nel week end vorranno dare il meglio di loro in pista. In terza posizione c'è Nicolò Roagna con 112 punti.  
A Montevarchi si potrebbe in compenso assegnare il titolo Veteran visto che Rodolfo Salustri è attualmente primo assoluto con ben 96 punti di vantaggio su Davide Gigli che proprio nella gara di Odolo, ha agguantato la sua prima vittoria di giornata. Il romano potrebbe guadagnare quei punti necessari a garantirgli la certezza matematica, visto che al termine della stagione mancano ancora due gare e appunto un totale di 100 punti. La battaglia è ristretta solo a loro due visto che alle loro spalle il terzo conta su 59 punti ed è Roberto Casalini.
Nella JF250 Mattia Venturini (Can Am) è praticamente già campione
visto il suo strapotere nella categoria: il pilota che ha appena vinto domenica scorsa il titolo nel Campionato Racing Quad FMI, sempre nella stessa categoria, ha un vantaggio apocalittico sugli avversari visto che conta su 200 punti totali al momento contro i 76 di Paolo Bellante (Can Am) che può contare però solo su due risultati di giornata su 4 gare disputate fino ad oggi.

I sidecar dovranno correre in 'punta di ruota' perchè i piloti sono quasi tutti stati reclutati per rappresentare la squadra Maglia Azzurra al Nazioni visto che in questo caso invece le squadre iscritte saranno solo nove e l'Italia potrà schierare sia il team A sia il team B. 
Vietato farsi male dunque, e vietato rischiare in un campionato che è tuttora abbastanza aperto visto che i leader, Zeno Compalati e Lemuel Ravera contano su 181 punti totali contro i 153 di Hotmar Pozzi e Marco Ceresa, che all'ultima prova di Odolo era stato sostituito dallo svizzero Simon Walti.  Lo stesso svizzero che correrà al fianco di Pozzi anche domenica e che verrà schierato nella Squadra A Maglia Azzurra a Cingoli il 23 e 24 settembre.
Il terzo posto della classifica italiana vede Lasagna Lasagna con 28 punti di distacco dai leader Compalati-Ravera e solo 4 punticini di svantaggio su Hotmar Pozzi. 
Sabato pomeriggio i piloti si scalderanno nelle prove libere dalle 14,30 alle 17,30 mentre alle 18 si apriranno le consuete operazioni preliminari che andranno avanti fino alle 19,30. Domenica mattina ancora verifiche, dalle 7,30 e poi spazio alle prove di qualifica e alle gare che culmineranno come ormai consuetudine quest'anno nella sfida della Supercampione.  
Il programma della domenica comprenderà anche una prova del Campionato Regionale Toscano Motocross d'Epoca.

Testo di Elisabetta Caracciolo per FXAction - Foto Francesco Scaccianoce Photography

Il maltempo ferma quad e sidecar tricolore a Montevarchi. La sfida decisiva per il campionato 2017 è rimandata ad inizio ottobre in Piemonte. (2)

Nulla da fare contro il maltempo nella penultima prova di Campionato Italiano Quadcross e Sidecarcross che si sarebbe dovuta svolgere domenica scorsa, 10 settembre, al crossodromo Miravalle di Montevarchi: in un fine settimana di tremendi nubifragi che hanno flagellato molte regioni, anche il Moto Club Brilli Peri ed il promoter FXAction si sono dovuti arrendere alle condizioni avverse.
La gara non si è dunque disputata (e non sarà recuperata); la sfida per i titoli quadcross e sidecarcross è pertanto rimandata al sesto ed ultimo appuntamento in calendario il primo ottobre prossimo a Salmour in provincia di Cuneo.

Quadcross e sidecarcross domenica in Lombardia a Gazzane di Preseglie per la quarta gara della stagione tricolore (2)

La quarta prova del Campionato italiano quadcross e dell'italiano Sidecarcross FMI si correrà a Odolo, nel week end dell'8 e 9 luglio. Con la regia del G.S. Galaello e della FX Action i piloti si ritroveranno in pista dopo la bella sfida di Cingoli e tenteranno di avvicinarsi il più possibile alle posizioni di vertice di una classifica che gara dopo gara  sta sempre più delineandosi.
La pista di Gazzane di Preseglie (BS), lunga circa 1800 metri e popolare per il suo fondo duro, si prepara ad accogliere i due campionati in una domenica che si spera non troppo calda in Val Sabbia. Calda nelle temperature in realtà, perchè in pista invece, e fra i piloti, l'adrenalina servirà a scaldare non poco l'atmosfera visto che la posta in gioco è alta. 
Anche quest'anno la gara di Odolo sarà l'ultima prima della pausa estiva dei due campionati, che riprenderanno poi a settembre con la prova di Montevarchi in Toscana e Salmour poi, il primo ottobre. 
Ma fra questi due appuntamenti italiani ci sarà invece l'altro appuntamento, quello europeo e per questo il più importante dell'anno per Quadcross e Sidecarcross, con la Sfida delle Nazioni che si correrà quest'anno a Cingoli, nel week end del 24 settembre

 

La pista di Gazzane ospiterà sabato pomeriggio le prove libere, con le operazioni preliminari programmate per le 18 e fino alle 19,30. La mattina dopo, dalle 7,30 ancora un'ora di verifiche e poi dopo il briefing il via alle prove di qualifica che lasceranno il posto intorno alle 11,30 alle manche di Gara 1. 
In Lombardia il campionato quadcross arriva con un Andrea Cesari Jr (Yamaha) ben saldo in testa alla classifica Elite, dopo una serie di prove eccezionali: il pilota che gioca in casa ha finora vinto cinque prove su sei e si ritrova primo con la bellezza di 181 punti contro i 148 di Simone Mastronardi (Yamaha), l'unico che quest'anno ha strappato una vittoria di manche dalle mani del bresciano. Terza posizione per Mario Cinotti (Can Am) a quota 90 punti contro i 74 di Christopher Fulgeri (Yamaha) mentre Amerigo Ventura (Yamaha), assente a Cingoli, è fermo a quota 71 punti. Per tutti loro tra l'altro, la prossima gara di Campionato riveste un'importanza ancora maggiore perchè è anche fra le fila della Elite che gli esperti ed i tecnici federali, stanno cercando i piloti che andranno a costituire la Nazionale A e la Nazionale B al Nazioni di settembre.

 

Nella classifica Sport in testa c'è Paolo Galizzi (Can Am) che anche a Cingoli ha disputato una gran bella gara, sbaragliando gli avversari. Il bergamasco conduce la classifica con 131 punti contro i 92 di Arturo Adorisio e i 91 di Marco Barbagli (Can Am). Alle loro spalle la battaglia è molto elevata visto che fra il quarto, Majcol Porracin (Kawasaki) e il quinto, Nicolò Roagna, c'è un solo punto di differenza: il veneto ha 81 punti contro gli 80 del piemontese. 
La categoria Veteran ormai ha trovato il suo mattatore in Rodolfo Salustri (Ktm) che conduce i giochi con la bellezza di 155 punti contro i 59 del secondo classificato, Roberto Casalini (Ktm). In terza posizione c'è Davide Gigli (Ktm) che da Cingoli è rientrato con uno zero in Gara 2 per rottura del motore e ora si trova con soli 57 punti all'attivo. Gigli, che ha compiuto 50 anni in questo week end, dovrà tirare fuori le unghie se vuole ancora ottenere il gradino più alto del podio e bissare il successo del 2016. Il romano Salustri ha 96 punti di vantaggio su Roberto Casalini che sente il fiato sul collo di Gigli che di lunghezze di svantaggio ne ha solo 2. 
Nella JF250 ugualmente Mattia Venturini (Can Am) sta dominando il campionato e ha vinto sei gare su sei. Conduce con 150 punti contro i 76 di Paolo Bellante (Can Am) secondo con 30 punti di vantaggio su Filippo Goria terzo, ma assente a Cingoli. La categoria del Trofeo, riservato alla Coppa Italia FMI quest'anno, al momento vede in testa Samuele Fiora (Yamaha) con 34 punti di vantaggio su Lorenzo Alfaroli (Ktm) che in lontananza alle sue spalle vede Alessandro Savone, terzo con 84 punti totali.

 

Sarà sicuramente incandescente la sfida nei sidecarcross visto che Hotmar Pozzi e Marco Ceresa (WSP Husqvarna) giocano in casa e hanno intenzioni davvero bellicose in questa gara che per loro rappresenta quasi il fiore all'occhiello dell'intera stagione. 
I due piloti del Moto Club Gardone Riviera vorranno senza dubbio approfittare di questa gara per strappare dalle mani di Ivo Lasagna (WSP Zabel) il secondo posto in classifica. In testa attualmente ci sono Zeno Compalati e Lemuel Ravera (WSP Zabel) a quota 136 punti mentre Lasagna-Lasagna sono secondi con 117 punti contro i 108 di Pozzi-Ceresa. La loro è effettivamente una sfida ristretta perchè in quarta posizione l'equipaggio misto formato da Maurizio Mattoni e Giada Corsini (VMC Ktm) ha solo 60 punti in classifica. 

 

Ci sono dunque tutte le carte in regola per dare il via ad un week end davvero 'caliente' sul tracciato di Gazzane di Preseglie e caldo o no, i piloti non si risparmieranno di certo regalando anche questa volta un grande spettacolo a tutti i presenti. 

Testo di Elisabetta Caracciolo per FXAction - Foto Pagnotta

  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy