clip image028 clip image030

logo fmi

Dopo la bella e combattuta gara di Gioia Tauro ancora tutto da decidere per i titoli SUPERMARECROSS 2016. La sfida decisiva domenica prossima a Giardini Naxos.

Il penultimo round del SUPERMARECROSS 2016 è andato in scena ieri, domenica 23 ottobre, sulla spiaggia di Gioia Tauro in provincia di Reggio Calabria, su uno dei tracciati giudicati tra i più belli dell’intero campionato: perfettamente allestita dal Moto Club Tirreno con tribuna, palco per concerto ed altri servizi, l’area di gara è stata il perfetto palcoscenico per l’atteso appuntamento.


La pioggia, inattesa dopo il sole dei giorni precedenti, ha creato qualche difficoltà solo nella prima parte della giornata senza però togliere sostanza all’evento. La schiarita arrivata dopo l’ora di pranzo ha permesso al numeroso pubblico di appostarsi sulle tribune e lungo il tracciato per godere la seconda parte della combattuta corsa verso il titolo stagionale.  
L’ottima riuscita è stata resa possibile grazie al supporto dell’Amministrazione Comunale e del Sindaco di Gioia Tauro Giuseppe Pedà che ha promosso il patrocinio dell’evento.
Sessanta i piloti che si sono confrontati in questa penultima sfida, ma nessuno, in nessuna classe, se ne è andato con il titolo in tasca: gran finale quindi domenica prossima in Sicilia, a Giardini Naxos, per una gara che vale la stagione!

I RISULTATI DI GIOIA TAURO
d3953925 7f1d 466d 9307 a1c84b567175La categoria MINICROSS ha salutato due vincitori diversi nelle due manche: nella prima frazione il più rapido è stato Matteo Vantaggiato:  il giovane pilota Pugliese in sella alla KTM del Team Wolf&Fox è scattato in testa al cancelletto ed ha saputo mantenere la posizione fino alla bandiera a scacchi, inseguito dalla attuale tabella rossa del campionato Antonio Giordano su Husqvarna. Il campano del team MC Ultracross non è riuscito a perfezionare i sui attacchi e si è dovuto accontentare del secondo posto. Terza posizione in gara 1 per un altro campano, il pilota del Moto Club Cumaricambike Antonio Eritano, su TM; alle sue spalle nell’ordine Marco Scali e Francesco Oppedisano entrambi su KTM. Nella seconda gara della categoria minicross, il dominatore è stato Carmelo Riolo. Ancora un secondo posto, invece, per Antonio Giordano: stoppato dallo spegnimento della moto mentre tentava l’attacco proprio al fuggitivo Riolo, il pilota campano ha dovuto accontentarsi della posizione d’onore, che lo ha portato comunque sul più alto gradino del podio di giornata della categoria senior. Terzo in gara 2 Antonio Eritano che, autore dell’identico risultato anche in gara 1, che ha conquistato il terzo gradino del podio di giornata.
La classifica della tappa di Gioia Tauro ha visto quindi sul podio del minicross senior nell’ordine Giordano, Riolo ed Eritano; nella junior sono saliti sul podio rispettivamente in prima seconda e terza posizione Matteo Vantaggiato, Marco Scali e Francesco Pio Oppedisano.

La bella lotta al vertice della 125, che vede protagonisti Matteo Del Coco (KTM Fashionbike), Paolo Ricciutteli (KTM Team Pardi Royal Pat) e Michele Gaballo (Fashionbike), ha vissuto sulla costa tirrenica un’altra splendida puntata. A vincere le due gare di Gioia Tauro  è stato Del Coco, il quale, in giornata di splendida forma, è riuscito a strappare la leadership nella generale a Ricciuttelli. A rimescolare le carte si è inserito anche Gaballo, due volte secondo in questo penultimo appuntamento davanti a Ricciuttelli, che a sua volta è risultato terzo in gara 1, ma solo quinto in gara 2 causa anche un problema alla moto, accodato ad Alesso Panarello e Carmelo Ferla.
Il podio ha visto quindi nell’ordine Del Coco, Gaballo e Panarello. Quarto Ricciuttelli che, presentatosi da leader al via di questa gara deve ora inseguire a venti lunghezze di distanza.

5372de97 0506 41ba 878a 24de0d17d811
Due vincitori per frazioni della MX2 con i titolari delle prime due posizioni di classifica che si sono alternati sul primo gradino: il vincitore di gara 1 è stato il laziale Gianluca Di Marziantonio su KTM, che dopo alcuni giri di bagarre ha conquistato il comando e lo ha mantenuto fino alla fine. Frazione sfortunata, invece, per il suo avversario diretto nella corsa alla titolo Antonio Mancuso, che dopo essere scattato in testa ha vanificato ogni sforzo in una caduta che ha ammutolito il suo motore e lo ha costretto al cambio di moto ed il conseguente arrivo alla bandiera a scacchi in fondo al gruppo. Mancuso ha però recuperato, almeno in parte, la battuta a vuoto grazie ad una formidabile galoppata in gara 2 che lo ha portato alla vittoria della frazione. Dietro di lui si è piazzato però il rivale Di Marziantonio che ha recuperato così altri punti fondamentali per la corsa finale. Di Marziantonio ha fatto meglio di Macuso anche nella manche supercampione, che contribuisce, anche se in forma minore, alla formazione della classifica. Dopo questa giornata i duellanti sono ora divisi da poco più di cento punti, con Mancuso in vantaggio sul rivale. Matematicamente sono gli unici due che possono puntare al titolo … e la sfida assolutamente da non perdere!

a6b7f890 75c8 4f5b 84f6 05760ee41716

Per quanto riguarda gli altri risultati di giornata della MX2, è da registrare la bella prestazione di Lello Carbone (Husqvarna Team SRT Saccà Racing), che, incitato dal pubblico di casa è riuscito a guadagnare il comando di gara 1, tenendolo per molte tornate fino a quando a dovuto cedere a DI Marziantonio. Stesso copione in gara 2, quando ha dovuto cedere la seconda posizione nuovamente allo stesso avversario, guadagnando comunque un buon terzo posto. Con questi due risultati Carbone ha centrato il secondo gradino del podio di giornata dietro a Di Marziantonio e davanti a Michael Lombardo (Team SRT Saccà Racing), autore di un terzo ed un sesto posto, e ad Antonio Mancuso, solo quarto.

Nella MX1 l’eterna sfida della stagione tra Marco Maddii (Husqvarna MC Maddii Accademy) e Giovanni Bertuccelli (Honda Team Pardi Royal Pat) si è riproposta anche a Gioia Tauro, dove i due si sono alternati in vetta alle due manche ed hanno continuato ovviamente il duello anche nella manche finale Supercampione.
In gara 1, dopo essere partito al comando con un po’ di vantaggio, Maddii non ha resistito all’inseguimento ed al successivo attacco di Bertuccelli: la frazione è terminata al fotofinish con Bertuccelli davanti e Maddii ad un soffio. Terzo piazzamento per Salvatore Runcio (Yamaha Moto Club Roccavaldina),  quarto Jimmy De Nicola (Honda Team Pardi Royal Pat),  quinto e primo della classe 300cc  Antonio Gizzi su KTM Team Pardi Royal pat.
In gara 2 però Maddii non si è fatto sorprendere ed ha resistito ad ogni attacco del rivale concludendo così con la vittoria. Secondo posto per Bertuccelli e terzo Jimmy De Nicola che ha conquistato la posizione all’ultimo giro approfittando di un errore di Salvatore Runcio. Rizzi ha vinto la 300 davanti a  Lamponi.

a239a79d 1412 4d99 920b d826ff6d3559

Ancora una volta Maddi e Bertuccelli hanno duellato per il comando della manche finale SUPERCAMPIONE, dove però Maddii è parso avere quel qualcosa in più che gli ha permesso di rintuzzare ogni insidia proposta dal suo avversario. Bertuccelli ha dovuto quindi accontentarsi della seconda piazza. Terso nella Supercampione Salvatore Runcio.

Sommando i punti della Supercampione, Maddii ha vinto la giornata delle MX1 a quota 505, con sole tre lunghezze di vantaggio su Bertuccelli (502). Terzo Salvatore Runcio.

La gara Amatori inserita nel programma del Supermarecross ha visto la vittoria di Domenico cananzi su KTM seconda posizione per Gabriele Spatari su Yamaha terza posizione per Antonio Corrao su Suzuki.

Tutte le sfide sono quindi rilanciate alla gara conclusiva di domenica prossima, 30 ottobre, a Giardini Naxos, con un finale da batticuore; soprattutto -  ma non solo - nella SUPERCAMPIONE, dove per questi due ultimi appuntamenti il punteggio vale doppio!
Come nei migliori copioni, giochi aperti fino alla fine, e appuntamento in Sicilia per il grande show finale!

 

 

Classifiche Supermarecross

PRESS OFFICE
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | modulo accredito stampa | press kit

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy