clip image028 clip image030

logo fmi

San Marino accoglie il campionato italiano epoca Ufo

Il quinto round del tricolore motocross vintage approda alle pendici del Titano – Sabato sera evento di presentazione con Manuel Poggiali e Alex Zanotti
Comunicato stampa FXAction 14.07.2021

Borgo Maggiore – Un’altra pista storica si prepara ad aprire le porte al campionato italiano motocross Epoca Ufo 2021. Sabato e domenica, per il quinto round, il torneo tricolore per le moto vintage (costruite dal 1989 a scendere) arriva alla Baldasserona di Borgo Maggiore, nel territorio della Repubblica di San Marino.

Un tracciato, quello sotto al monte Titano, che ha ospitato 18 gran premi iridati e innumerevoli altri appuntamenti internazionali, ritagliandosi un posto di primo piano nella storia del motocross. E ora le moto che nei decenni scorsi, guidate dai grandi campioni, hanno reso celebri i saliscendi sammarinesi, tornano protagoniste per la penultima prova del campionato italiano.

 

Gian Luca Gallingani & Alessandro Orbati - ph. Fuoristrada & motocross d'epoca

L’appuntamento, organizzato dai moto club Valconca e SMR e con la collaborazione del Cereta racing team, è molto atteso a San Marino. Le segreterie di Stato per lo Sport e per il Turismo patrocinano l’evento e sabato sera alle 21 è previsto un corteo di moto vintage che, dopo aver sfilato per le vie del centro storico, raggiungerà il palazzo del Governo per ricevere il saluto delle autorità. Nel gruppo anche i due piloti sammarinesi campioni del mondo: Manuel Poggiali, iridato nella velocità nel 2001 e nel 2003, e Alex Zanotti, campione del mondo Baja nel 2012 e 2013.

La partecipazione è aperta a tutti e il palazzo del Governo è facilmente raggiungibile dalla pista della Baldasserona: a poche centinaia di metri dall'impianto, infatti, c'è la funivia, che porta direttamente nel centro storico di San Marino.

 

Lucio Dimasi - ph. Radio Rider

Per quanto riguarda la situazione di campionato delle varie categorie, questi sono i piloti attualmente in testa alla classifica: Giovanni Runggaldier (KTM – Bergamo) nella A1, Maurizio Pezzaglia (CZ – Garlaschese) nella A2, Marco Graziani (Maico – Intimiano Natale Noseda) nella A3, Gommino (Aspes – Baglioni) nella B1, Paolo Fiorucci (Villa – Baglioni) nella B2, Alessandro Orbati (Villa – A.M. Aretina) nella C, Giuliano Giovanelli (Suzuki – Migliori SM Action) nella D1, Emanuele Carosi (Honda – Scintilla) nella D2, Franco Ulivi (Honda – Adventures) nella D3, Alessandro Orbati (Villa – A.M. Aretina) nella E1, Graziano Gardini (Suzuki – Ravenna) nella E2, Ivano Pierangelo Ferrari (Cagiva – Gorlese Mario Colombo) nella E3, Franco Ulivi (Honda – Adventures) nella E4, Alberto Ferrari (Suzuki – Gorlese Mario Colombo) nella E5, Paolo Guido Bregalanti (TGM – Bergamo scuderia Norelli) nella F1, Fabrizio Puglia (TGM – Parma) nella F2, Andrea Ferrari (Suzuki – Cervellin) nella G1, Lucio Dimasi (Honda – Bellinzago) nella G2 e Moreno Mambelli (Honda – Ravenna) nel gruppo 4.

 

Paolo Fiorucci - ph. Radio Rider

La gara di San Marino potrebbe regalare già alcuni titoli in anticipo. Pertanto l’azione in pista sarà da seguire con particolare attenzione.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy