clip image028 clip image030

logo fmi

Challenge YZ, Manuel Ulivi comanda prima di Gioiella

Manuel Ulivi Ph.Dalila Cherubin

Alla vigilia della terza prova, il portacolori del Maurizio Cattai guida la classifica del monomarca di motocross riservato ai piloti Yamaha

 
Comunicato stampa FXAction 17.05.2018

Il Challenge YZ Yamaha prosegue di pari passo con il campionato italiano Maxxis Prestige. Il monomarca, organizzato da Yamaha Italia all’interno del calendario tricolore in collaborazione con il promoter FXAction, si è rinnovato dopo gli ottimi risultati dell’edizione 2017 e sta offrendo un’occasione importante a molti piloti.
Il Challenge, infatti, mette in palio 2200 euro, suddivisi in 1000 euro per il primo classificato, 700 per il secondo e 500 per il terzo.
In ossequio all’introduzione del nuovo ranking federale di classificazione dei piloti, il Challenge YZ Yamaha ha modificato il suo regolamento: ammessi a partecipare sono i conduttori con licenza Fast, con una classifica che unifica le categorie MX1 e MX2 in base al tempo di gara e i giri percorsi nelle diverse batterie. Prevalenza, ovviamente, a chi si qualifica nel gruppo A.
Dopo le prime due gare di Pietramurata e Ponte a Egola, il campionato ha osservato uno stop imprevisto, con l’annullamento della prova di Savignano sul Panaro causa maltempo. Ci si ritroverà, dunque, a Castiglione del Lago, il 26 e 27 maggio, per quello che a tutti gli effetti sarà il round numero 3.
Manuel Ulivi (Maurizio Cattai) arriverà in Umbria da capoclassifica, con tre vittorie su quattro manche disputate. Staccato di appena 5 punti c’è Felix Vaja (Berbenno), vincitore a Pietramurata a pari punti con Ulivi e terzo a Ponte a Egola.
Per il gradino più basso del podio è battaglia tra Ismaele Guarise (Monselice) e Thomas Berto (Gaerne), divisi da un solo punto, mentre al quinto posto c’è Andrea Vendruscolo (Rt 973 Mx School). Kevin Cristino (Major Motor) si era piazzato tra i primi a Pietramurata, ma l’assenza a Ponte a Egola lo ha fatto scivolare in ottava posizione in classifica.
#adventure


Mirco Raspanti Ph.Dalila Cherubin


Niccolò Folli Ph.Dalila Cherubin


Ph.Adriano Dondi

 
CLASSIFICHE

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Felix Vaja apre il Challenge YZ Yamaha

Vittoria del pilota altoatesino nella prima prova 2018 del monomarca abbinato al campionato Prestige
 
Comunicato stampa FXAction 12.03.2018

PIETRAMURATA 11.03.2018 – Anche nel 2018 il campionato italiano Maxxis Prestige di motocross vede svolgersi al suo interno il Challenge YZ Yamaha, il monomarca promosso da Yamaha Italia, in collaborazione con FXAction, riservato ai piloti in gara con una “blu” di Iwata.

Il regolamento del Challenge di quest’anno è stato modificato in seguito all’introduzione del nuovo ranking federale di classificazione dei piloti. Sono ammessi a partecipare i concorrenti con licenza Fast, con una classifica che unifica le categorie MX1 e MX2, calcolando le posizioni in base al tempo di gara e i giri percorsi nelle diverse batterie.

La gara inaugurale di Pietramurata, corsa a metà il sabato e a metà sotto la pioggia incessante della domenica, ha visto il successo assoluto di Felix Vaja. Il pilota altoatesino, tesserato col moto club Berbenno e al via nella classe MX2, ha sfruttato l’ottima conoscenza della pista amica per aggiudicarsi la complessiva di giornata, con un secondo e un primo posto nella classifica speciale. 

Stessi risultati, ma a gare invertite, per Manuel Ulivi (MC Maurizio Cattai), anch’egli al via con una 250. A completare il trionfo dei piloti della MX2 è Ismaele Guarise (Monselice), terzo e quarto di manche. Il primo in sella a una 450 è Nicholas Gipponi (I.C. Racing Motocross Team), quinto assoluto. 



Il montepremi finale del Challenge YZ Yamaha è di 2200 euro, suddivisi in 1000 euro per il primo classificato, 700 per il secondo e 500 per il terzo.

Foto Adriano Dondi

News Motodays 2018


FIERA ROMA CARGO EST -INGRESSO PADDOCK   e RITIRO PASS INGRESSO
Sabato 10 Marzo dalle ORE. 7,00  alle Ore 8,00  (oltre questi orari non si potrà più' entrare)
Domenica 11 Marzo dalle ore 7,00 alle Ore 8,00 (oltre questi orari non si potrà più' entrare)
Pass per ogni iscritto a disposizione saranno 3 ( Pilota- Accompagnatore e meccanico), per accedere nell'area segnalatori e meccanici i Pass saranno distribuiti dalla segreteria di gara,  per il rilascio del Pass si dovrà' esibire  la tessera FMI  valida per l'anno in corso.  Con il Pass si potrà accedere  ai padiglioni della fiera e visitarla senza problemi.
Sistemazione mezzi Paddock ( Si prega per questioni di spazio di ottimizzare al massimo gli spazi e possibilmente con mezzi assistenza di piccola dimensione)
Operazioni preliminari  Presso PADIGLIONE 4 Stand segreteria gara  FXAction 
Ci raccomandiamo tappetini obbligatori sotto le moto, è vietato assolutamente pena la squalifica dalla gara circolare  con la moto al di fuori della pista , si dovrà' accedere all'area pista solo circolando  esclusivamente a motore spento.
Per ogni giornata di gara sarà' effettuata la premiazione per ogni categoria.

Al  Termine delle gare si potrà' uscire negli orari previsti dalla fiera, chi effettuerà ' la gara 2 giorni non potrà' pernottare all'interno della fiera. NESSUNO POTRA' PERNOTTARE ALL'INTERNO DEI QUARTIERI FIERISTICI!!!


L'Organizzazione

Antipasto mondiale ad Arco di Trento

Via al Maxxis campionato italiano motocross Prestige sulla pista di Pietramurata. In gara molti protagonisti del mondiale.
 
Comunicato stampa FXAction 07.03.2018

ARCO (TN) – Il conto alla rovescia per la partenza del Maxxis campionato italiano motocross Prestige sta per esaurirsi. Sabato e domenica il crossdromo “Ciclamino” di Pietramurata, meglio conosciuto come Arco di Trento, ospiterà la prima prova della massima competizione del motocross nazionale targato FXAction.

Per il Moto Club Arco è una prova generale in vista dell’appuntamento con il Campionato del Mondo, che arriverà in Trentino tra un mese esatto. La gara del campionato Maxxis Prestige, infatti, presenterà dei contenuti agonistici in buona parte assimilabili a quelli del torneo iridato, con tanti piloti di livello internazionale al via.

Nella classe MX1 è caccia al titolo di Alessandro Lupino (Kawasaki – Fiamme Oro). Il poliziotto viterbese del team Gebben vuole mettere in chiaro fin da subito le sue intenzioni, ma dovrà fare attenzione soprattutto a José Butron Oliva (KTM), lo spagnolo del Marchetti Racing con cui abitualmente combatte anche nel mondiale. Da non sottovalutare Milko Potisek (Yamaha), pilota francese che vanta una lunga esperienza internazionale e ha tutte le carte in regola per mettersi in grande evidenza. Un altro transalpino dalle credenziali importanti è Khounsith Vongsana (Honda), talento inespresso del mondiale MX2 di qualche anno fa, ora protagonista nel suo campionato nazionale.


Alessandro Lupino (Kawasaki) Ph.Roberto Grande - sopra: start MX1 Ph.MXReport

Tra gli italiani, ci sono diversi nomi da tenere d’occhio. Sicuri protagonisti saranno Stefano Pezzuto (Yamaha – Val San Martino), quarto nel campionato dell’anno scorso, Nicola Recchia (Yamaha – Cerbone), Davide Bonini (KTM – Gallarate), Simone Zecchina (Yamaha – Ceres 71) e Riccardo Righi (Yamaha – Megan Racing).

Anche la MX2 ha un campione in carica della Polizia di Stato: è Michele Cervellin, che partirà da Arco con la tabella rossa montata sulla Honda del team Martin. I suoi principali avversari sono i giovani talenti italiani che lo scorso anno si sono messi in luce nel campionato europeo; piloti che stanno regalando nuove speranze agli appassionati e che aspirano a sbocciare definitivamente nel gotha del motocross.

Il comasco Morgan Lesiardo (KTM – Maggiora Motocross) è il detentore del titolo continentale e sicuramente sarà un avversario di prim’ordine per Cervellin, nonostante un avvio poco brillante nel campionato del mondo. Simone Furlotti (Yamaha – Migliori) è alle prese con un infortunio, ma c’è da scommettere che farà il possibile per essere al via a Pietramurata, dato che la vittoria del campionato Maxxis Prestige può rappresentare un obiettivo concreto. 


Michele Cervellin (Honda) Ph.Peppe Bartolotta

Chi si è mostrato in gran forma, invece, è Alberto Forato (Honda – Ardosa), che nell’apertura del Supermarecross a Rosolina Mare ha fatto sognare il team Assomotor, insidiando costantemente il favoritissimo Cervellin.

Attenzione anche a Giuseppe Tropepe (Yamaha – Val San Martino), già da qualche anno tra i migliori interpreti della MX2 nazionale. Tra le possibili sorprese s’inseriscono Nicholas Lapucci (Yamaha – Montalbano Jonico), Andrea Zanotti (Husqvarna – San Marino), Paolo Lugana (Yamaha – Berbenno) e Lorenzo Ravera (KTM – Maggiora Motocross).

Anche quest’anno il Maxxis campionato italiano motocross Prestige godrà di un’importante copertura televisiva, con la diretta di tutte le gare su Canale Italia 2, n. 282 del digitale terrestre, e sulla piattaforma streaming di Sportelevision (Youtube e Facebook). Quattro ore di trasmissioni live in ogni tappa del campionato, per seguire dal primo all’ultimo giro tutti i protagonisti.
Confermato anche l’appuntamento con il Challenge Yamaha, lo speciale trofeo riservato ai piloti della Casa di Iwata che partecipano alla MX1 o alla MX2 con licenza Fast.

Alessandro Castellani Ufficio Stampa FXAction

 
  • image
Previous Next

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy